CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




L'informazione al Femminile

Cerca nel blog

martedì 1 marzo 2011

Territorio di Rimini dai suoi albori ad oggi

Rimini, porto turistico sul mare Adriatico tra i più belli d'Europa, è una delle realtà turistiche più fiorenti del mondo per questo motivo oltre 1800 hotel in Rimini presenti a partire da hotel Rimini 2 stelle .
Risalente alla preistoria, la storia di Rimini è piena di avvenimenti, attraversati da varie civiltà e personaggi.
Chiamata Ariminum dai romani, quando diventò parte integrante del territorio urbano della capitale dell'Impero Romano.
Centro commerciale e militare per i romani, da Ariminium partono due bretelle stradali strategiche per Roma, Via Flaminia che attraversa l'Appennino e collega Roma a Rimini, Via Emilia che collega Rimini con l'antica Piacenza.
Nel Foro di Rimini Giulio Cesare tenne il discorso alle sue legioni, dopo aver passato il Rubicone, tracce romane son presenti ancora oggi : Arco d'Augusto, Ponte di Tiberio costruiti nel momento in cui Ariminium passa da colonia romana a Comune romano.
Il medioevo vede Rimini dapprima sede dello stato pontificio ( e chiese e strutture comunque legate al clero sono la testimonianza ancora oggi presente nella città) , nell'alto medioevo invece Rimini diventa Signoria, e i Signori sono i Malatesta.
Se un turista visita Rimini e la sua provincia, trova tracce dell'epoca ovunque: rocche, ponti, teatri, dimore, castelli, tutto realizzato dai Malatesta per manifestare il proprio potere.
Conservati benissimo ne citiamo alcuni : il Tempio Malatestiano e parte di Castel Sismondo nella città di Rimini, la Rocca nella cittadina di San Leo, il castello a Gradara.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.