CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




L'informazione al Femminile

Cerca nel blog

mercoledì 31 luglio 2013

Mercato immobiliare: al Nord (e tra le donne) torna la fiducia

Immobiliare.it diffonde l'Indice sulla fiducia dei consumatori per il secondo trimestre 2013

 

La fiducia nel mattone riparte dal Nord e dalle donne

 

Resta forte l'idea che i prezzi continueranno a scendere e

che sia un buon momento per comprare casa

 

Milano, luglio 2013. Il secondo trimestre del 2013 continua a segnare un ritorno di fiducia nei confronti del mercato immobiliare, con il Nord Italia più ottimista; secondo l'analisi di Immobiliare.it, se a livello nazionale la percentuale di chi ritiene che questo sia un buon momento per comprare casa è pari al 56% (era il 51% a luglio 2012), tra le regioni del Nord la percentuale  arriva addirittura al 58%. Le regioni del Sud, di contro, sono molto più "tiepide": lì la percentuale resta ferma al 53%.

Questo è il dato più significativo ad emergere dall'analisi di Immobiliare.it sull'indice di fiducia dei consumatori (http://www.immobiliare.it/casa/informazioni/indice-fiducia-consumatori.php), uno strumento che monitora trimestralmente come cambia la percezione degli Italiani circa l'andamento del settore; si interpreta il "sentiment" del mercato analizzando le risposte di un campione di oltre 5.000 utenti del sito che, avendo nei tre mesi precedenti effettuato una ricerca o pubblicato un annuncio, hanno mostrato interesse verso il tema mattone.

«Come per la rilevazione del primo trimestre, anche a metà del 2013 emerge una buona consapevolezza che questo sia un momento interessante per chi punta ad investire nel real estate – dichiara Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Gruppo Immobiliare.ite la differenza di "ottimismo" tra Nord e Sud è diretta conseguenza delle difficoltà che le diverse aree del nostro Paese stanno vivendo in questi anni di crisi. Segnaliamo altresì che resta forte, e costante, l'idea che vendere ciò che già si possiede sia una scelta poco previdente, viste le difficoltà a trovare un acquirente e il rischio di non ricavare quanto auspicato.»

Se rimane stabile rispetto al 2012 la percentuale degli italiani che pensano non sia un buon momento per vendere casa (74,6% a luglio 2013 vs 74% a luglio 2012), quelli convinti del contrario sono il 12,3% del totale; l'8,7% degli intervistati, invece, preferirebbe attendere un altro anno per vendere.

Rispetto allo scorso anno, aumentano di ben 7 punti percentuali gli attendisti dal punto di vista dell'acquisto: per il 28,4% sarebbe meglio rimandare l'investimento sul mattone di almeno dodici mesi, per potersi muovere in un contesto economico più sereno.

Interessante notare che l'opinione delle donne è molto più schierata rispetto a quella del campione maschile: non è il momento per liberarsi di un immobile per ben l'80% del campione (mentre per gli uomini la percentuale è solo del 72%), a pensarla in maniera opposta è solo l'8% dell'universo femminile. Di contro, sul versante dell'acquisto, sono convinte che sia il momento giusto per investire ben il 62% delle donne, contro un più moderato 54% del campione maschile.

Per quel che concerne, invece, l'idea dell'evoluzione prezzi degli immobili gli italiani sembrano avere le idee chiare: il 57,4% del campione intervistato è convinto che questi caleranno ancora (era 51% dodici mesi fa). Se non si rilevano differenze di percezione dal punto di vista dell'appartenenza territoriale, più interessanti sono le variazioni in base al sesso: per il 59% degli uomini i prezzi caleranno (solo il 53,6% delle donne la pensa allo stesso modo), mentre le donne dimostrano un atteggiamento più cauto, visto che tra loro si fa alta la percentuale di coloro che prefigurano una certa stabilità dei prezzi (quasi il 30%).  

Segnaliamo, in ultimo, che per oltre il 9% del campione la contrazione dei prezzi degli immobili si è già conclusa, le cifre degli immobili torneranno a gonfiarsi.

Di seguito le classifiche delle regioni italiane circa l'opportunità di vendere e acquistare casa, aggiornate al secondo trimestre 2013:

 


 

È un buon momento per comprare casa

Umbria

64,7%

Friuli Venezia Giulia

62,0%

Piemonte

59,9%

Lombardia

58,4%

Veneto

58,0%

Sicilia

57,1%

Marche

56,7%

Calabria

55,2%

Toscana

55,0%

Lazio

54,7%

Emilia Romagna

53,8%

Abruzzo

53,3%

Trentino Alto Adige

49,1%

Campania

52,9%

Sardegna

52,6%

Liguria

51,7%

Puglia

51,1%

Molise

n.d.

Valle d'Aosta

n.d.

Basilicata

n.d.

 

 

 

È un buon momento per vendere casa

Trentino Alto Adige

22,8%

Marche

16,3%

Liguria

14,6%

Puglia

14,4%

Emilia Romagna

13,8%

Lazio

13,4%

Umbria

13,2%

Campania

12,4%

Lombardia

11,9%

Toscana

11,9%

Sicilia

11,8%

Piemonte

11,2%

Veneto

9,8%

Abruzzo

9,5%

Calabria

8,6%

Friuli Venezia Giulia

7,6%

Sardegna

5,3%

Molise

n.d.

Valle d'Aosta

n.d.

Basilicata

n.d.

 

 


 

martedì 30 luglio 2013

Salvamamme: a settembre tutti a scuola con Pappafifa, per superare paure e insicurezze!



Salvamamme consiglia la lettura del nuovo fumetto delle Edizioni Dentiblù, la storia di un tenero mostro peloso che mangia le paure dei bambini


Consigli di lettura per gli studenti di medie e elementari da Salvamamme, associazione romana che da circa quindici anni opera in sostegno di mamme, bambini e famiglie in situazione di disagio economico e sociale. Il testo in questione è "Pappafifa", disponibile da settembre ed edito dalle Edizioni Dentiblù, che racconta la storia di Timothy e del suo insolito amico.

Timothy ha paura. Ha paura quando deve tuffarsi in piscina dal trampolino, o quando deve parlare con la ragazzina che gli piace, o quando va via la luce durante un temporale, o ancora quando si trova davanti al bullo della scuola o viene rincorso da un cane inferocito... Per fortuna nei momenti di maggiore spavento può contare sul suo amico Pappafifa, un dolcissimo mostro peloso e ciccione che vive nella testa di Timothy (ha una casa in fondo a destra), e si nutre delle sue paure. E così,
quando ha un piccolo batticuore o una grossa fifa, la sua paura si concretizza in un gustoso biscotto per il suo ghiotto amico Pappafifa, che lo divora immediatamente con avidità.

"Gli anni della scuola possono essere molto difficili per bambini e ragazzi, che devono confrontarsi ogni giorno con i loro coetanei, con la paura di dire o fare la cosa sbagliata, e per questo venire derisi per il resto dell'anno scolastico. - Ha commentato Grazia Passeri, Presidente dell'associazione Salvamamme. - Le paure e le insicurezze aumentano ancora se il ragazzino o la ragazzina si prende una cotta. Noi di Salvamamme abbiamo più volte sollecitato genitori ed insegnanti affinché creino
un clima sereno nelle classi, ad esempio, scoraggiando "defilé" di zaini e vestiti firmati. Credo che l'albo "Pappafifa", possa aiutare molto gli adolescenti e i pre-adolescenti a superare questi timori, non solo perché cerca di sdrammatizzarli in un modo leggero e divertente, ma soprattutto perché trasmette un messaggio bellissimo, ovvero, che la soluzione è nella nostra testa. Pappafifa, infatti, ha una casa proprio nel cervello del suo amico Timothy. Trovo questa lettura molto interessante e
credo che sarebbe una buona idea che gli insegnanti ne facessero leggere almeno qualche pagina ai loro studenti."

Una storia leggera e fantasiosa ma, allo stesso tempo, quotidiana, che racconta in modo garbato e divertente uno dei momenti più delicati e difficili della vita di ogni individuo: gli anni della pre-adolescenza e dell'adolescenza. Le paure, le insicurezze e i primi batticuori in questo fumetto vengono esorcizzate attraverso Pappafifa, una figura rassicurante che, seppur ben nascosta e invisibile agli occhi degli altri, è sempre presente e abita nel cervello del ragazzino che accompagna.

Pappafifa
Editore: Edizioni Dentiblù
Sceneggiatura: Deveney
Disegni: Spagnolo
Colori: Lorien
Formato: brossurato plastificato con risvolti, 17x24cm
Pagine: 72; colore
Genere: fumetti umoristici
Target: per tutti
Prezzo: 10,00 €
ISBN: 978-88-89786-40-6


Salvamamme opera da oltre quindici anni intervenendo nei momenti cruciali dell'abbandono e della solitudine delle mamme e delle famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico: gli ultimi tempi della gravidanza, i giorni difficili dopo il parto, l'interminabile primo anno della maternità. Ma subito dopo il supporto si estende all'ambito sanitario, psicologico, legale, logistico, pedagogico, formativo: l'incontro diventa sovente consuetudine, mamme assistite si fanno volontarie
dell'Associazione. Oltre ad offrire servizi assistenziali, Salvamamme organizza e promuove corsi di italiano per mamme straniere e seminari per aiutare i genitori in questo difficile compito, insegnando loro, ad esempio, le manovre di disostruzione delle vie aeree, come riconoscere giochi sicuri o l’alimentazione corretta per i bebè.

Dentiblù è illustrazioni, disegno di fumetti, storyboard, character design, una fucina di idee creative, scrittura creativa, storie per fumetti, libri, progettazione di giocattoli e giochi, ma anche realizzazione di contenuti multimediali e per web. E' una casa editrice giovane, innovativa, che si sta imponendo nello scenario dell'editoria a fumetti italiana, anche acquisendo diritti di pubblicazioni internazionali di successo. Dentiblù è particolarmente sensibile a tematiche sociali ed ha
avviato diversi progetti, come il sostegno alla Bibliotenda di Mirandola, una biblioteca mobile allestita in uno dei comuni emiliani gravemente colpiti dal sisma di maggio 2012. www.dentiblu.it


lunedì 29 luglio 2013

Conto Deposito CheBanca! 3,50% sulla nuova liquidità vincolata a 6 mesi

Conto Deposito CheBanca!
Conto Deposito CheBanca!
Conto Deposito CheBanca!

Messaggio pubblicitario. Consulta i Fogli informativi, le Condizioni contrattuali. CheBanca!

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker

venerdì 26 luglio 2013

Shell Bag by Patricia Kieran, piccoli capolavori capaci di infondere emozioni custodite nei fondali di una eleganza incontaminata - testi e foto nel link





SHELL BAG BY PATRICIA KIERAN, PERLA DI FEMMINILITÀ...


Una collezione di borse nata dal profondo del cuore e del... mare.
Piccoli capolavori di design capaci di infondere quelle emozioni custodite nei fondali di un'eleganza incontaminata.

È l'opera prima della stilista Patricia Kieran che dà sfogo alla sua creatività in un'interpretazione fashion dei sogni "sommersi", in un mix di straordinaria grazia e bellezza.

Le sue borse custodiscono tesori, raccontano sensazioni, trasmettono femminilità.

Clutch e bag con manici, straordinariamente diverse, che plasmano e modellano carattere e personalità: pezzi unici e collezionabili che compongono il mosaico del fascino. Stelle marine, coralli, piume e  pietre, madreperla, Swarovski, zaffiri, polvere di diamante, perle australiane, si sposano nella perfezione di un'immagine naturale. Sublime, chiara, trasparente.

"La semplicità è ciò che amo maggiormente. Insieme al mare, incessantemente presente, la mia 'prima casa'. Un paradiso dell'Eden dove forme e colori nuotano tra emozioni e sensazioni. Mi ispiro a quell'armonia, a quella perfezione, a quella cura delicata del dettaglio. E custodisco tesori nascosti e preziosi nelle conchiglie...".

Poche parole che riflettono uno specchio di passioni. È la donna speciale di Patricia Kieran. Una "sirena moderna" che si immerge nello straordinario ed emerge dall'ordinario. Una donna che la stilista immagina e crea "Pied dans l'Eau", osservando l'incanto della splendida baia di Rapallo dalla meravigliosa terrazza sul mare della sua dimora: il "Castello dei Sogni". 
Una dimora per un'ispirazione da sogno...

L'anteprima della collezione "Shell Bag by Patricia Kieran" è stata presentata in esclusiva in uno dei templi della moda italiana: l'affascinante Spazio Curiel di Milano, salotto di charme e sede dell'Atelier di Raffaella e Gigliola Curiel, le due "Signore dell'Alta Moda". 




giovedì 25 luglio 2013

Baby Bazar Cantù cambia sede con la forza delle donne di una famiglia molto speciale

A BABY BAZAR CANTÙ LA FORZA DELLE DONNE

Baby Bazar Cantù, il negozio dell'usato dedicato all'infanzia della provincia di Como, cambia sede e lo fa con la spinta delle donne della famiglia, tutte impegnate nel mondo eco. La storia di tre donne che hanno fatto dell'ecologia una forma di riscatto professionale.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Baby Bazar Cantų nuova sedeBaby Bazar Cantù cambia sede, alla ricerca di un servizio più puntuale e attento alla clientela che da tempo apprezza lo stile e la cordialità di Lorena, terza donna - ma non ultima - di una famiglia che ha trovato nell'ecologia la propria vena imprenditoriale.

Dietro alle tre donne di Cantù che ruotano intorno al punto vendita Baby Bazar ci sono scelte professionali ben motivate. Rossana, la mamma, è da anni il punto di riferimento Ecostore della zona di Cantù. Sofia, biologa attirata da tutto ciò che è natura, è la sorella ideale in cui confidare per spunti eco. La sostenibilità ambientale è la sua mission. Qualche anno fa ha aperto l'Agricola San Damiano, un'azienda biologica che punta tantissimo sull'educazione, grazie alle attività come fattoria didattica.

Lorena, la sorellina minore, ha così deciso di avventurarsi nel mondo di Baby Bazar, aprendo il suo punto vendita dell'usato dedicato ai bambini a Cantù. Riciclo, riciclo e ancora riciclo, nel mondo di queste donne cosė speciali. "La nostra č una scelta ideologica" - dice Sofia - "che trasmette un'idea molto poco commerciale: aiutatemi per aiutare il nostro mondo. L'obiettivo è quello di far vedere la vita attraverso gli occhi, lasciando al bambino la facoltà di decidere quanta importanza vuole dare all'ambiente e come vuole muoversi di conseguenza."

Lorena ricorda l'infanzia, fra i monti, gli amicie la natura. La storia della sua famiglia è condita di rispetto per l'ambiente e momenti in mezzo al verde. Lorena ammette che è stata la sorella Sofia il traino delle l roo scelte ecologiche. Ora l'obiettivo delle due sorelle è diventato un messaggio importante per le famiglie: "Mamme, lasciate spenta la tv" - ci dice Lorena - "e informatevi su ciò che è meglio per il vostro bambino. Uscite dalla massa e iniziate un nuovo modo di vivere la vostra genitorialità. Ritornate a quello che si faceva un tempo. La crisi (qualunque essa sia) si supera solo in questo modo."

Baby Bazar Cantù, proprio per dedicarsi sempre al meglio alle famiglie e per stimolare un consumo più consapevole, si è spostato in una nuova sede, più agevole e raggiungibile, in via Francesco Baracca 43. I servizi Baby Bazar non cambiano. Si può portare in negozio quello che non si usa più: la merce verrā valutata dall'occhio attento di Lorena e presa in carico in conto vendita per 60 giorni, terminati i quali verrā posta in vendita con uno sconto fino al 50%. All'atto d'acquisto il compratore potrà avvalersi dei saldi tutto l'anno di Baby Bazar e il venditore ottenere il 50% del prezzo di vendita in denaro contante.

La nuova sede di Baby Bazar Cantù si trova in via Francesco Baracca 43. Il nuovo numero di telefono del punto vendita è: 0312070263. Rimangono invariati l'indirizzo email cantu@babybazar.it e il sito internet www.cantu.babybazar.it. Per ulteriori informazioni si può consultare anche il sito nazionale di Baby Bazar.


Michelle Bonev, 2.5 Mln di italiani hanno visto “Donne in Gioco”

Blog Michelle Bonev, l’attrice bulgare torna a parlare di Donne in Gioco, Goodbye Mama e di Romantica Entertainment, società di produzione cinematografica e televisiva con sedi in Italia e Bulgaria di cui Michelle Bonev è proprietaria e presidente
Michelle Bonev
Auditel “Donne in Gioco”. 26 marzo 2013. Nonostante l’argomento delicato e drammatico, la partita di calcio della Nazionale Italiana contro la Nazionale Maltese, valida per le qualificazioni ai mondiali (8.500.000 di spettatori), e Ballarò (5.000.000 di spettatori preoccupati di conoscere il futuro del paese), 2.500.000 di italiani (tutti quelli che erano rimasti sintonizzati su Canale 5, aspettando la fiction) hanno visto “Donne in Gioco” e l’hanno apprezzata, perché sono tornati a vedere anche la seconda puntata.
Da oggi due milioni e mezzo di persone in più conoscono meglio la ludopatia e gli effetti che provoca. Questo per me è un grande successo! E nonostante i critici televisivi abbiano asserito che è una brutta fiction, decine di migliaia di persone la stanno visionando sul sito di Mediaset Fiction. Vedono la prima e la seconda puntata.
Grazie a tutti voi per aver apprezzato il mio lavoro, alla Polizia di Stato per aver permesso alla Produzione di girare nella Scuola di Polizia di Trieste, grazie agli attori e alle maestranze che hanno preso parte alla fiction… Perché noi facciamo questo mestiere per il nostro pubblico, che è il nostro arbitro supremo. È giusto che ognuno abbia la sua opinione, ma resta un’opinione, non una legge! Bisogna avere il rispetto di chi si spende, fatica e rischia per accendere i riflettori sui gravi problemi sociali, e bisogna rispettare l’opinione di due milioni e mezzo di persone che hanno visto sia la prima che la seconda puntata di “Donne in Gioco”.
Romantica Entertainment
Mission. Ho costituito la Romantica Entertainment per parlare dei problemi che affliggono la nostra società. Per dar luce alle questioni importanti di cui si parla ancora poco.
In “Goodbye Mama” parlo di che fine facciano gli anziani una volta che non servono più a nessuno, parlo dei figli che abbandonano i loro genitori negli ospizi, parlo della violenza dei genitori sui figli, parlo delle madri cattive, perché non ci sono solo madri buone. Parlo di un regime totalitario come il comunismo da dove sono fuggita.
In “Donne in Gioco” parlo di come è facile ammalarsi di ludopatia, parlo attraverso Olivia, una poliziotta e una madre, perché così nessuno pensi di esserne immune, parlo delle donne vittime del gioco, pronte a prostituirsi pur di continuare a giocare… Parlo di cose che ho conosciuto o che mi hanno colpito. Io parlo! Non me ne sto in silenzio, facendo finta di niente. Cerco di dare il mio contributo nel modo a me consono.  E non mi stancherò mai, perché ci siete voi a darmi la forza!
Grazie per aver deciso di ascoltarmi nonostante gli insulti. Grazie di Cuore!
Pronta per nuove battaglie.
Sempre vostra Michelle Bonev

Scopri la nuova J1897 Membership

Se non visualizzi correttamente questa mail clicca qui
SCOPRI IL NUOVO PACK J1897


    • Incontro con Top MANAGEMENT
    • WAITING LIST Abbonamenti Premium Club
    • VIP HOSPITALITY experience
    • Sinergie con i PARTNER JUVENTUS
    • Tutti i servizi PREMIUM MEMBER
    • e molto altro ancora...
ATTIVALA SUBITO

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Mail-Maker

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet o da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito web.
Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni dalla ditta scrivente, potete inviare un messaggio di posta elettronica all'indirizzo mittente con oggetto RIMUOVI o Cliccate qui per richiedere la CANCELLAZIONE dalla mailing list di www.corrieredelweb.it.

mercoledì 24 luglio 2013

Prova Sky senza impegno

Prova Sky per 15 giorni senza parabola e senza impegno! su smartphone, tablet e PC | AFFRETTATI Il servizio é disponibile fino all'8 agosto
  Prova Sky senza impegno, fino all'8 agosto!  
     
 
Non perderti il calcio di Sky, il grande sport, le news, le serie TV, i programmi per bambini, senza parabola e senza impegno, su smartphone, tablet e PC.
 
 
PROVA SKY SENZA IMPEGNO
Sei già cliente Sky? Per te Sky Go é sempre incluso nel tuo abbonamento!

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker

martedì 23 luglio 2013

Case a Padova: il settore immobiliare ed edile punta al risparmio energetico




L'impresa edile di Padova Furlan Costruzioni gioca d'anticipo proponendo case sempre più rispettose dell'ambiente e in linea con gli standard previsti dal 2017.


Il mercato immobiliare padovano punta alle nuove costruzioni e l'interesse del pubblico si sposta sempre più verso la casa classe A, come conferma Furlan Costruzioni, impresa edile di Padova specializzata nella realizzazione di immobili ad alto risparmio energetico e da oltre 50 anni leader nella costruzione e nella vendita di case, appartamenti ed edifici ad uso residenziale e commerciale.

L'impresa Furlan Costruzioni opera con costante attenzione alle nuove tecnologie e costruisce case a Padova e provincia che rappresentano soluzioni di eccellenza, a prezzi interessanti, nel completo rispetto delle normative di settore e già in linea con gli standard che entreranno in vigore dal 2017.

Gli immobili che ottengono la certificazione Classe A sono costruiti con tecnologie innovative e con materiali ecologici di alta qualità che salvaguardano l’ambiente e garantiscono elevati livelli di benessere a chi vi abita. Efficienza energetica, consumi ridotti attraverso un isolamento termico all'avanguardia, impianti che consentono un perfetto ricircolo dell'aria e inquinamento acustico minimo grazie ad importanti interventi di insonorizzazione: questi sono solo alcuni aspetti delle case costruite secondo i nuovi principi.

Le case Classe A a Padova di Furlan Costruzioni sono progettate rispettando rigorosi standard e rappresentano una scelta di investimento che si rivaluta notevolmente nel tempo. Si tratta di una nuova generazione di abitazioni con zero consumi di gas, zero emissioni di anidride carbonica, zero costi di riscaldamento e l'utilizzo di energie rinnovabili per la massima ecosostenibilità.

Impegno costante nella ricerca dei materiali, investimenti in tecnologia e sviluppo, spirito innovativo e personale dipendente altamente qualificato hanno permesso alla ditta Furlan Costruzioni di distinguersi e di raggiungere elevati standard di eccellenza nella costruzione di case a Padova e appartamenti classe A a prezzi accessibili.


Per maggiori informazioni:

GRUPPO FURLAN S.R.L.
P.za Insurrezione 8/B
35010 Cadoneghe (PD)

La diffusione online del presente comunicato stampa è a cura di Scribox.it.

lunedì 22 luglio 2013

Le partite nella tua città si organizzano online su Rompyball.com


Rompyball.com è la piattaforma dove organizzare partite di calcetto, pallavolo, basket, softair e paintball, trovare nuovi giocatori, votare i migliori e condividere i video.


“Rompyball. Tu gioca. Al resto pensiamo noi.” Con questo slogan accattivante Rompyball.com, social network online di organizzazione partite sportive e punto di incontro tra gli appassionati di calcio, pallavolo, basket, softair e paintball, lancia una sfida a tutti gli sportivi che, attraverso la piattaforma, possono programmare online in modo facile e veloce una partita nella propria città, trovare il campo, decidere il giorno e l'orario, creare una squadra e a partita conclusa caricare i video e commentare l'evento votando i giocatori. Un progetto che mira a facilitare gli sportivi che desiderano organizzare una partita, trovare uno spazio dove allenarsi, convocare i compagni di squadra e conoscere nuovi giocatori, condividendo sia online che offline la passione per lo sport.

Gli utenti possono iscriversi a Rompyball.com tramite il proprio account di Facebook e Twitter. La piattaforma gratuita consente di scegliere o suggerire i centri sportivi, creare una squadra e invitare alla partita gli altri utenti di Rompyball.com, gli amici di Facebook e anche i propri contatti email. La partita a calcetto o di altri sport può essere privata, avvisando solo gli amici, oppure resa pubblica, in modo da trovare nuovi giocatori.

Il divertimento è assicurato anche nel dopo la partita scrivendo e commentando le pagelle o votando gli amici e gli avversari. Al termine dell'evento gli utenti possono inoltre caricare su Youtube i video della partita di calcetto, di pallavolo o i video calcetto a 5, condividerli e rivivere il divertimento su Rompyball.com.

Nato nel gennaio 2013 da 3 giovani italiani appassionati di sport, Rompyball.com è diventato un punto di riferimento nell'organizzazione di una partita di calcetto tra amici, una partita di pallavolo, una partita di basket, softair e paintball. Un simpatico video spiega il funzionamento della piattaforma.

Organizza una partita di calcetto, crea un'evento sportivo risparmiando tempo e denaro e gioca al tuo sport preferito in modo ancora più semplice con Rompyball.com.


Per informazioni e contatti:

Rompyball.com

La diffusione online del presente comunicato stampa è a cura di Scribox.it

Affrettati: calcio in omaggio


Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Mail-Maker

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet o da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito web.
Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni dalla ditta scrivente, potete inviare un messaggio di posta elettronica all'indirizzo mittente con oggetto RIMUOVI o Cliccate qui per richiedere la CANCELLAZIONE dalla mailing list di www.corrieredelweb.it.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *