CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




L'informazione al Femminile

Cerca nel blog

mercoledì 4 maggio 2011

Il Divertimento in Riviera passa da Mirabilandia

La vacanze in riviera romagnola è sicuramente legata al mare ma anche e soprattutto alla concentrazione di parchi tematici presenti sul territorio, presenza che consente a tanti turisti di trovare offerte giugno hotel rimini con soggiorni in hotel 2 stelle rimini centro che prevedono l'ingresso a molti parchi.
Uno dei più visitati è sicuramente Mirabilandia.
Mirabilandia nasce nel 1992 e sorge nei pressi di Ravenna e si estende su una superficie di quasi 900 mila mq.
E' il più grande parco divertimenti d'Italia ed è compleatamente immerso nel verde (intorno al parco ci sono anche dei laghi che ospitano uccelli migratori).
Ha due aree ben distinte: la zona tematica e la zona acquatica.
Mirabilandia, che offre un tanto divertimento, ha una grande collaborazione con la Riviera Romagnola, che ha una straordinaria ricezione turistica, ed insieme hanno creato un sodalizio perfetto.
Le principali attrazioni sono: Eurowheel, una grandissima ruota panoramica illuminata, il Katun, un otto volante tra i più lunghi d'Europa, raggiunge punte di velocità di 110 kmh; a livello mondiale è la terza struttura del genere. Katun fa viaggiare i temerari viaggiatori all'interno del mondo dei maya(infatti Katun è il nome del calendario maya), offrendo scenari mozzafiato che intravedi mentre la velocità e la gravità diventano parte integrante dell'esperienza. Il Niagara, rapide su cascate che raggiungono i 30 metri, sulle quali gli impavidi visitatori si immettono con l'ausilio di canoe liberandosi in un percorso impervio ed emozionante, il Reset, un nastro trasporta le navicelle con gli ospiti attraverso un mondo buio pieno di sorprese e ostacoli, che gli ospiti stessi possono evitare usando le pistole laser messe sulle navicelle, un viaggio interattivo da non perdere, il Columbia & Discovery, due torri alte 65 mt, gli ascensori posti all'interno salgono e scendono a velocità straordinarie,l'Autosplash, uno spettacolare gioco d'acqua che vede i visitatori sistemati su tronchi che attraversano percorsi d'acqua spruzzando acqua ovunque, la particolarità di questa attrazione di Mirabilandia è proprio la sostituzione del tronco (presente in altri parchi) con delle cadillac, il divertimento è assicurato, Blu River, attrazione adatta anche ai più piccoli che attraverso l'uso di gommoncini scivolano perrcorrendo un corso d'acquaSeguono a queste attrazioni altre giostre come le Mongolfiere, Delirium, Mirabilandia Express, Pentole stregate, Music, Pakal, la 24 ore di Mirabilandia, Family Adventure, Ghostville, Monosaurus, Leprotto Express...
Nel Parco troviamo una vasta area dedicata ai bambini con attrazioni create appositamente per loro : Bimbopoli. Quest'area ospita attrazioni come Ottoland, Fantasyland, Colazione da Papere, Santa Fè Express, La casa Matta, Carousel, Balena amica, Mini Rapide, Flying Arturo.
Il parco durante certi orari si trasforma in un grande teatro all'aperto, nel quale gli ospiti posso scegliere fra: scuola di Polizia (stuntman eccezionali effettuano acrobazie fingendo spericolati inseguimenti), Laser Night Show (spettacolo serale fatto di luci acqua e fuochi d'artificio), Italian Baywatch (spettacolo di tuffi).
Nel 2003 viene aggiunta Mirabilandia Beach, un'area che punta a far divertire e rilassare il visitatore che si sente quasi come in un ambiente caraibico, vi è una vera spiaggia con ombrelloni, lettini, punti di ristoro, e giochi.
Mirabilandia offre costantemente promozioni per tutti i visitatori con piani famiglie, offerte gruppi e scolaresche; è stato il primo parco Italiano ad offrire la formula : il giorno dopo entri gratis.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.