Cerca in Tutto Donna

venerdì 7 marzo 2014

Ricerca RIA Grant Thornton: Quote rosa: in Italia solo il 15,7% dei membri di CdA è donna.


Il dato emerge da uno studio condotto da RIA Grant Thornton: il 10% delle donne ricopre il ruolo di Amministratore Delegato e il 7% è Presidente del CdA.
Il 63% delle donne in CdA si trova al nord, il 30% al centro, solo il 7% al sud; Toscana e Umbria le regioni più rosa, ultima la Basilicata.

Milano, 7 marzo 2014 – In Italia solo il 16% dei membri che siedono in un Consiglio di Amministrazione è donna: il dato, in crescita di 2 punti percentuali rispetto al 14% rilevato nel 2013, emerge da un’analisi elaborata, per il terzo anno consecutivo, da Ria Grant Thornton – società indipendente a capitale interamente italiano, leader nella revisione e organizzazione contabile e member firm italiana di Grant Thornton International – su database AIDA-Bureau Van Dijk, su oltre 9.057 aziende italiane con fatturato compreso tra 30 e 500 milioni di Euro.

Esaminando la ripartizione geografica emerge che il 63% delle donne che sono membri di Consigli di Amministrazione è nel nord Italia, il 30% al centro e solo il 7% al sud, con un trend storico che si assesta intorno ai valori di 2 anni fa

Le donne membri di Consigli di Amministrazione sono concentrate per il 38% in Lombardia, il 12% in Emilia Romagna ed il 10% in         Veneto, mentre Molise e Calabria, con lo 0,1% ciascuna rappresentano il fanalino di coda.

Analizzando la distribuzione per dimensione di fatturato – commenta Laura Cuni Berzi, partner RIA Grant Thornton – le donne sono presenti in modo particolare nei Consigli di Amministrazione di Aziende con un fatturato compreso tra 30-100 milioni (che rappresentano circa l’85% nel 2013, in ripresa rispetto al 64% del 2012 e al 74% del 2011): la presenza di quote rosa va mano a mano diminuendo con l’aumentare del fatturato delle aziende.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI