Cerca in Tutto Donna

venerdì 7 marzo 2014

FESTA DELLA DONNA: FLASH MOB A ROMA PER "LE PAROLE NON BASTANO PIÙ" DI INTERVITA ONLUS


FESTA DELLA DONNA
FLASH MOB A ROMA PER LA CAMPAGNA E IL TOUR
“LE PAROLE NON BASTANO PIÙ” DI INTERVITA ONLUS
CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Approda a Roma  il Tour che ha toccato 14 città italiane - dal nord al sud, da San Valentino alla Festa della donna - per dire che la violenza non è mai un fatto privato, riguarda tutti noi.
In un anno, oltre 1 milione di donne ha subìto violenze, che si sono ripetute al ritmo vertiginoso di 26 al minuto (circa 14 milioni di atti in un anno). Una donna su tre non ha confessato mai a nessuno l’abuso…
Aiutare le donne in difficoltà e farle sentire al sicuro è l’obiettivo della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “LE PAROLE NON BASTANO PIÙ” di Intervita Onlus a cui si può contribuire fino al 10 marzo con un sms solidale del valore di 2 euro al 45508.

Sabato 8 marzo, in occasione della Festa della Donna, appuntamento speciale con un flash mob di sensibilizzazione con la Campagna e il Tour “LE PAROLE NON BASTANO PIÙ” di Intervita Onlus per coinvolgere emotivamente i cittadini sul tema della violenza sulle donne. Alle ore 11.30/12.00 in Piazza di Spagna testimonial e attivisti con un’azione collettiva -uomini e donne insieme - costruiranno nella famosa piazza un grande bracciale arancione – oggetto simbolo della campagna - stringendosi in un abbraccio collettivo per dire basta alla violenza sulle donne. 

A schierarsi a fianco di Intervita Onlus in piazza di Spagna la schermitrice olimpica Elisa Di Francisca e l’attrice Euridice Axen. La campagna “LE PAROLE NON BASTANO PIÙ”, con il presidente di Intervita Marco Chiesara, sarà ricevuta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Quirinale per le celebrazioni dell’8 marzo. 
Ogni 3 giorni in Italia una donna viene uccisa dal partner, dall’ex o da un familiare, ma solo il 7,2% delle vittime denuncia l’accaduto. In un anno più di 1 milione di donne finiscono nella rete dei soprusi al maschile, che si ripetono più volte arrivando alla vergognosa cifra di 14 milioni di atti di violenza (dallo schiaffo allo stupro). Oltre 25 casi al giorno di stalking. Sostenere Intervita si può, con un sms solidale al 45508 fino al 10 marzo 2014.

I femminicidi nel 2013 sono arrivati a 130, cifra in crescita nonostante la nuova Legge varata a ottobre scorso. E proprio perché “LE PAROLE NON BASTANO PIÙ” Intervita ha portato in 14 città italiane dal 14 febbraio all’8 marzo un duplice appuntamento per dire basta alla violenza sulle donne e garantire un aiuto concreto a chi ha subito traumi fisici e psicologici. In 14 workshop sono stati presentati i risultati della prima ricerca nazionale sui costi economici e sociali della violenza contro le donne in Italia “Quanto costa il silenzio?” - quasi 17 miliardi di euro: di cui quasi 2,3 riguardano i costi dei servizi e oltre 14 miliardi di euro quelli umani e di sofferenza – con la partecipazione di quasi 200 referenti di Istituzioni e associazioni locali per confrontarsi sulle buone pratiche di intervento e individuare insieme misure concrete. La sera, dalle finestre dei palazzi delle principali piazze delle città coinvolte, ha preso vita un evento di sensibilizzazione dedicato ai cittadini.

Il Pronto Soccorso è il luogo dove si può far emergere la violenza domestica, perché nonostante la maggior parte delle donne maltrattate scelga il silenzio, è qui che queste si rivolgono quando decidono di chiedere aiuto.

Intervita con il progetto SOStegno Donna mira a garantire 3 sportelli di assistenza psicologica e sociale aperti l’intera giornata - H 24, con reperibilità notturna – sette giorni su sette nei Pronto Soccorso di 3 aziende ospedaliere. SOStegno Donna non solo protegge la vittima di violenza, somministrandole le cure necessarie al riparo dal controllo del maltrattante ma permette di riconoscere e affrontare efficacemente la violenza attraverso la presa in carico d’urgenza e l’indicazione dei servizi di supporto sul territorio. 

In un anno, sono 900 le donne vittime di violenza a cui SOStegno Donna potrà dare un aiuto. E 150 persone, tra medici e infermieri, saranno coinvolte in una formazione specializzata per riconoscere i maltrattamenti e maturare le competenze per dare ascolto e indirizzare le donne giunte in Ospedale verso lo Sportello a loro dedicato.


“Vogliamo restituire alle donne colpite da violenze fisiche e psicologiche la loro dignità e per questo crediamo che sostenere SOStegno Donna sia un modo concreto per stare loro vicino – spiega Marco Chiesara, Presidente Intervita Onlus. Dalla nostra indagine è emerso che tra le donne che subiscono violenza solo il 3% ricorre a cure ospedaliere. Perché? Principalmente per vergogna e per paura. Nella stragrande maggioranza dei casi sono gli stessi maltrattanti a provvedere a cure e medicazioni per nascondere i segni o ad accompagnare le vittime al pronto soccorso, pronti a intervenire nel caso di domande scomode. E’ necessario fare in modo che le donne trovino ambienti accoglienti e multifunzionali dove personale specializzato possa garantire cure mediche e psicologiche offrendo la massima tutela e riservatezza”.


La campagna LE PAROLE NON BASTANO PIU’ e il progetto SOStegno Donna hanno ricevuto il sostegno di UBI BANCA e si svolgono con la Media partnership della 27esima Ora, blog del Corriere della Sera.

LA NUMERAZIONE SOLIDALE
Dal 20 febbraio al 10 marzo è possibile contribuire a “LE PAROLE NON BASTANO PIÙ”. Basta inviare un sms da 2 euro al 45508 da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce, e Nòverca; oppure 2 euro da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb, TeleTu e TWT. 


UBI BANCA SOCIAL BOND
Anche UBI Banca sostiene  il progetto “SOStegno Donna” di Intervita con alcuni strumenti, disponibili per tutti i suoi clienti in tutte le filiali delle Banche del Gruppo e tramite internet banking.
È possibile sostenere il progetto scegliendo il Social Bond UBI Comunità per Intervita, un modo nuovo di investire i risparmi, che consente anche di aiutare le donne vittime di violenza; oppure per chi è titolare dell’internet banking Qui UBI è possibile sostenere Intervita anche direttamente utilizzando la funzione Bonifico per iniziative solidali.

Il TOUR
La violenza domestica non è un fatto privato, per questo Intervita coinvolge e attira l’attenzione di tutti: dal 14 febbraio a Milano all’8 marzo a Roma in 14 città italiane un evento di piazza dal forte impatto emotivo dove in un crescendo di tensione si spinge a riflettere su cosa significa vivere la violenza più nascosta. Il tour affianca agli eventi di Piazza un ciclo di workshop dal titolo “Quali investimenti per strategie di contrasto alla violenza contro le donne?” per coinvolgere le realtà locali nell’individuare e condividere le misure più efficaci per contrastare questo fenomeno.
Dopo Milano, Torino (17/02), Genova (18/02), Trento (19/02), Padova (20/02), Bologna (21/02), Firenze (24/02), Ancona (25/02), L’Aquila (26/02), Napoli (27/02), Bari (28/02), Palermo (3/03), Cosenza (5/03),  Roma (8/03). Il tour ha il sostegno di UBI BANCA.

LE VOCI
La voce (insieme ai rumori) è l’unico elemento con cui si intuisce che sta per scatenarsi un fenomeno di violenza. Per la prima volta in Italia, Intervita Onlus propone un nuovo modo di parlare di violenze sulle donne e il soggetto principale della campagna non è un volto tumefatto, ma le voci di doppiatori noti che nelle piazze italiane riportano i passanti ad una dimensione – quella del litigio – che il più delle volte viene vissuta da chi ascolta e da chi la subisce in un contesto privato.  
Ha sostenuto la realizzazione della campagna Beep Studios di Roma.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Intervita Onlus è un’Organizzazione Non Governativa di cooperazione allo sviluppo, riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri italiano, indipendente, aconfessionale e apartitica. Nata a Milano nel 1999, è impegnata in Italia, Asia, Africa e America Latina, a supporto dell’infanzia, delle donne e delle comunità locali nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze, per uno sviluppo sostenibile.
MISSIONE: Intervita promuove e difende i diritti dei bambini e delle donne in Italia e nel mondo.
Intervita aiuta in modo concreto i bambini, le donne e le loro comunità favorendo il cambiamento e l'inclusione sociale.
VISIONE: I diritti di ogni bambino e di ogni donna ricono

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI