Cerca in Tutto Donna

mercoledì 29 ottobre 2014

Salvamamme e Regione Lazio: inaugurato Nursery in Rete, store per bebè più grande d'Europa

Inaugurato oggi a Roma, presso la sede di Salvamamme, il progetto "Nursery in Rete (0-12 mesi)" lo store gratuito per bebè più grande d'Europa, dedicato a mamme in difficoltà economica.
   

Oggi Salvamamme ha inaugurato "Nursery in Rete (0-12 mesi)", uno dei progetti vincitori del bando "Un taglio alla povertà" della Regione Lazio - Assessorato alle Politiche Sociali.
La presentazione si è svolta in via Ramazzini n.15 presso la sede di Salvamamme - Family Support Center -, ed è stata coordinata dalla giornalista RAI Isabella Di Chio.

Maria Grazia Passeri, Presidente dell'Associazione Salvamamme, ha aperto la conferenza presentando il progetto e raccontando, con reale emozione, lo spirito di condivisione e solidarietà che anima il lavoro quotidiano del Salvamamme. "Un lavoro enorme - ha detto Maria Grazia Passeri - possibile soltanto grazie alla rete di associazioni e di volontari che partecipano attivamente e tengono vivo il cuore di una città".

La parola è stata data a Katia Pacelli, direttore di Salvamamme, che ha "mostrato" la fotografia dello stato dei lavori del progetto leggendo i dati elaborati in base ai primi due mesi di attivazione del progetto. Ad oggi, attraverso la Nursery, sono stati serviti 370 bebè sotto i 12 mesi, e, nei primi due mesi analizzati a partire dal 28 luglio, Salvamamme ha accolto 250 famiglie in difficoltà economica con bambini tra 0 e 12 mesi e 279 bimbi minori di un anno.

Ha distribuito 7.500 pezzi tra prodotti per l'infanzia, corredini, giocattoli. Le mamme, delle quali il 47% si trova in stato di disoccupazione nonostante l'elevato livello di scolarizzazione, provengono da 46 Paesi: significativo è il dato che il 15% è di nazionalità italiana. Katia Pacelli ha infine presentato il sito dedicato alla Nursery in Rete (0-12 mesi), operativo da oggi: www.salvamammenurseryinrete.it

Importante l'intervento di Rita Visini, Assessore alle Politiche Sociali, che ha portato il saluto del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, ed ha definito lo store di Salvamamme come cuore del Welfare, descrivendo il progetto Nursery in Rete (0-12 mesi) come una risposta concreta alle esigenze della Regione.

Alla domanda, posta dalla giornalista, su quale fosse secondo lei il ruolo del volontariato, l'Assessore ha risposto sottolineandone l'importanza, ancora meglio valorizzata quando è possibile un coordinamento tra le amministrazioni pubbliche e le associazioni.

Isabella Di Chio ha letto il messaggio di Angela Leonetti, referente di Salvamamme per C.R.I., impossibilitata a partecipare per motivi famigliari ma sempre vicina alle attività dell'Associazione.

Un'ospite eccezionale, intervenuta in sostegno della campagna di Salvamamme "Sono principi e principesse: mandiamoli in carrozza!", che mira alla raccolta di carrozzine e passeggini, è stata la Principessa Nicoletta Boncompagni Ludovisi, che ha dato la sua disponibilità a rendersi volontaria per le prossime iniziative del Salvamamme.

Ospiti d'onore: le prime 30 mamme, che, alla fine della conferenza, hanno potuto comporre i loro corredini e ricevere le carrozzine per i propri bimbi. Tra le presenti, Federica ha testimoniato la sua esperienza di mamma di 3 figli, due dei quali gemelli, una maternità vissuta in condizioni difficili, ma dalla quale ha tratto infinita gioia e avuto sostegno e supporto, ricevendo tante bellissime cose.

Salvamamme ringrazia i volontari e tutte le Associazioni presenti, in particolare Protezione Civile Rsn Monterosi, il Comitato di Quartiere Torresina, l'Associazione Ad Ogni Modo e un ringraziamento particolare alla Findus, che, tra le Aziende che ci aiutano a titolo di generoso volontariato, ha fornito negli ultimi mesi grandi quantità di prodotti di qualità a tante mamme, anche in stato di gravidanza e in allattamento, e a bimbi più grandi.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI