Cerca in Tutto Donna

giovedì 2 ottobre 2014

MOTIVI E POWATAG: E’ ARRIVATA LA RIVOLUZIONE DELLO SHOPPING



14 capi del brand saranno acquistabili per due settimane esclusivamente attraverso l'innovativa app di "instant shopping".
 
Motivi, player internazionale nell'abbigliamento fast fashion con 450 negozi monomarca in 33 paesi e 300 città, ha inaugurato il primo "smart store" in Italia adottando l'innovativa app di "instant shopping" PowaTag.
 
La nuova tecnologia è destinata a rivoluzionare il modo in cui i consumatori acquistano e si relazionano con i brand. I clienti potranno acquistare le ultime tendenze lanciate da Motivi con PowaTag in ogni istante e in qualsiasi momento. Sarà sufficiente inquadrare un "QR code" o usufruire dell'opzione "Audio Tag" (che consente agli utenti di acquistare un prodotto dopo aver visto la pubblicità in televisione, ascoltato la promozione in radio o sentito un annuncio durante un evento pubblico). L'acquisto attraverso PowaTag è istantaneo, con la transazione completata in appena un paio di click.
 
Il concetto di "smart shopping" è stato introdotto ufficialmente oggi in Italia, quando in occasione dell'evento di lancio di PowaTag, 14 capi Motivi sono stati resi acquistabili esclusivamente tramite l'innovativa tecnologia nel negozio milanese di Corso Vittorio Emanuele II, con uno sconto del 10% sul prezzo di vendita. Special guest dell'evento e prima cliente Motivi con PowaTag, Giorgia Palmas.
 
Per l'occasione il negozio è stato trasformato in uno "smart store", consentendo alle clienti di acquistare i capi di Motivi attraverso il "QR code" presente su sagome giganti e schermi digitali, oppure tramite speciali dispositivi Audio Tag.
 
Motivi ha inoltre sommerso il quadrilatero della moda milanese con leaflet dotati di "QR code", trasformandolo in un vero e proprio negozio virtuale. Sono stati distribuiti anche migliaia di tovagliette e sottobicchieri nei bar e nei ristoranti di Milano per permettere ai consumatori di portare a termine il loro acquisto con PowaTag ovunque e in qualsiasi momento.
 
"Siamo felici di essere il primo brand a introdurre lo smart store in Italia, grazie alla partnership con PowaTag", ha dichiarato Giuseppe Miroglio, presidente dell'omonimo gruppo. "Motivi – ha proseguito Giuseppe Miroglio – sta cercando di offrire una migliore esperienza di acquisto ai propri clienti e l'integrazione di questa tecnologia riflette la nostra filosofia, semplificando il processo d'acquisto che potrà essere fatto in tanti modi nuovi e diversi".
 
Oltre a Motivi, Powa Technologies ha stretto accordi con più di 800 marchi e retailer a livello mondiale e molti altri sono in corso. "L'introduzione dello smart store a opera di Motivi – ha affermato il Ceo e fondatore di Powa Technologies Dan Wagnerè la prova dell'impegno del brand nel dare vita a una vera e propria esperienza multicanale e fa da preludio al futuro del mercato delle vendite al dettaglio in Italia.  Siamo entusiasti – ha concluso Dan Wagner – di aiutare Motivi a essere il primo marchio italiano ad abbracciare quest'unione senza precedenti tra commercio offline e online".
 
 
 
Powa Technologies è una startup inglese specializzata nella realizzazione di soluzioni innovative per l'e-commerce, con sede a Londra e uffici in oltre 14 città nel mondo tra cui Milano, New York, Parigi e Pechino. PowaTag, il nuovo servizio di vendita al dettaglio di Powa Technologies, ha rivoluzionato il mondo del retail e ad oggi è stato adottato da oltre 800 marchi in tutto il mondo (tra cui Universal Music e Carrefour).
 
 
Milano, 2 ottobre 2014
 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI