Cerca in Tutto Donna

mercoledì 15 aprile 2015

Tutto Donna, per le Donne amate dagli Uomini


Donna con la D maiuscola, ma anche con i cosiddetti diritti “minori” in quanto spesso non emancipata, secondo qualche maschilista di turno.


Fragile, erotica, a volte eroica, in una parola, femminile, non femminista. Donna. Femmina.

Bella, spettacolare, armoniosa, come le sue forme, asimmetrica. Così, proprio a loro, gli uomini col cervello, voglio dedicare questa nuova rubrica, ora rinnovatasi. Un pertugio in questa società fatta e creata da chi all'Universo femminile non appartiene, perché in esso ritrovo i primi risultati: e vota oggi, vota domani, eccola a ricoprire ruoli all'interno della vita politica ed economica del nostro Paese. Non basta, però.


Tale blog, edito da un giornalista riconosciuto nel settore, è aperto a quell'idea di quota rosa che non nasce da un semplice riconoscimento di un diritto, ma è basato sulla responsabilità.

Quanto noi donne ne aiutiamo altre? In ciò risiede la nostra debolezza, e il potere degli uomini, sia in politica che altrove..

La donna come oggetto di scherno, denigrazione, abuso, molestie, violenze, dal volto deturpato con acidi, le tube legate. Tutto legale, a seconda della cultura e della civiltà, se tale si può definire. Eppure, in certe zone morfologicamente legate ad alcune religioni, non c'è Stato di diritto che tenga: la donna è soggetta a rigidi schemi mentali e, se non sottosta ad essi, è lapidata, nella migliore delle ipotesi. Legge del taglione.


L'uomo, invece, no. Basti pensare, per rapportarsi all'era moderna, ai senza fissa dimora. Gli uomini in lussuose auto da capogiro e denti d'oro; le donne, costrette a far elemosinare i propri figli, spesso anche gli anziani, perché "fanno tenerezza!". Queste le spietate regole del gioco. Io, a questa roulette russa, non ci sto. Questa sezione sarà quindi dedicata a tutte le donne, ma con un occhio rivolto agli uomini, perché è la loro forma mentis, che va forgiata; il loro comportamento, che va educato; i loro errori, che vanno evitati.

Qui si parlerà di tutto: dalle donne imprenditrici che grazie alle nuove normative sono presenti nei Consigli d'Amministrazione per il famoso diritto alle "quote rosa" e all'uguaglianza nel lavoro alle casalinghe tutt'altro che disperate; da coloro che si sono distinte in meriti sportivi, superando di gran lunga pregiudizi e intolleranze a quelle che sono giunte lontano senza piegarsi a rigidi e ormai superati compromessi; da persone come la Mussolini o la Santanché, perché, indipendentemente dal coloro del loro movimento o partito, si sono impegnate laddove l'uomo non sarebbe mai potuto arrivare, semplicemente perché certe situazioni proprio non le vive, a tutte quelle donne medico e infermiere che giorno dopo giorno colorano le corsie d'ospedale seppure con i camici bianchi, infondendo sicurezza e autostima a donne spesso private della loro femminilità, accompagnando scelte spesso dolorose, come l'aborto, in un Paese troppo spesso legato ancora ai Patti lateranensi.

Insomma, uno spazio tutto nostro, dove parlare di "tutto ciò che è DONNA". Non quelle che puntualmente arrivano ogni ventotto giorni, come il ciclo lunare, bensì i fatti, e misfatti, e, perché no, visto che siamo a Napoli, dove tutti sanno i fatti di tutti e nessuno si fa i fatti propri, gli "inciuci" quotidiani, come se stessimo dal parrucchiere, oppure a bere la ben nota "tazzulella 'e cafè" che tutti ci invidiano.

Istruzioni per l'uso: toccate ferro, vi raccomando! Commentate, uomini, donne, gay, e così via, basta che abbiate quel tocco di eleganza e stile che a ogni donna mai manca.

Lidia Ianuario

(Riproduzione riservata ©)

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI