Cerca in Tutto Donna

giovedì 10 settembre 2015

CALICI AL FEMMINILE: con "50 sfumature di Lugana" al via le PINK DINNER alla Domus Bergamo Wine

Alla Domus Bergamo Wine

DOMENICA SERA IN DOMUS CENE IN ROSA CON L'ASSOCIAZIONE DONNE DEL VINO


SI INIZIA IL 20 SETTEMBRE CON LA PRIMA PINK DINNER: "50 SFUMATURE DI LUGANA"
Tra settembre e ottobre Domus Bergamo si tinge di rosa e ospita produttrici e imprenditrici del mondo del vino italiano.

Ristolab - Domus Bergamo Wine, piazza Dante



Bergamo, 10 Settembre 2015 – Calici al femminile. La Domus Bergamo Wine si prepara ad aprire le sue porte alle Pink Dinner: imperdibili appuntamenti con cantine italiane, in rosa. 

Un viaggio per conoscere ancor più da vicino il mondo enoico, non solo a vocazione maschile, che ogni domenica sarà presentato da una produttrice dell'Associazione Donne del Vino, la quale porterà nel Ristolab della Domus Bergamo Wine i propri vini espressione unica del fare femminile e dell'eccellenza italiana rigorosamente pink.

Si inizia domenica 20 settembre con il primo incontro preview, dalle ore 20 alle 23, al Ristolab di piazza Dante, per scoprire il più tipico dei bianchi del basso Garda: il Lugana.
A fare da Cicerone durante la cena sarà la titolare della cantina "La Perla del Garda", Giovanna Prandini, presidente dell'Associazione dei Vini e i Sapori del Garda e inoltre delegata regionale per la Lombardia dell'Associazione Nazionale Le Donne del Vino, tra le espressioni più interessanti dell'imprenditoria femminile in tutte le categorie della filiera vitivinicola: dal vigneto alla cantina, dalla tavola alla comunicazione. 

La cantina guidata da Giovanna vanta 30 ettari di vigneto tra Desenzano e Sirmione, gestiti con raccolta a mano dei grappoli e vinificazione a caduta, veri e propri segni distintivi di un modus operandi attento alla qualità e alla tradizione. Non solo, La Perla del Garda, aperta nel 2000, dal 2013 verifica la possibilità di produrre uve da agricoltura biologica su una superficie di 4 ettari vitati con Trebbiano di Lugana.
 
«La nostra azienda nasce da un'idea ambiziosa: riportare la vigna sulle colline moreniche, laddove le antiche stampe e le mappe catastali testimoniano una tradizione che riconosce la vocazione vitivinicola di questa terra sassosa e povera d'acqua, ricominciando a fare il vino in vigna, rispondendo, dunque, senza schemi fissi alle congiunture climatiche dell'annata con l'attenzione e la saggezza della nostra tradizione contadina» - anticipa l'imprenditrice.

Fil rouge dell'incontro dedicato a tutte le wine lover bergamasche, ma anche agli uomini, sarà il menù dal tema ironico e divertente "50 Sfumature di Lugana", con proposte culinarie abbinate a vini della cantina. In particolare, gli ospiti assaggeranno: antipasti finger food mari e monti accompagnati da Lugana Millesimato, risotto gamberoni e zucchine con Madre Perla, asiette di formaggi bergamaschi con Lugana vendemmia tardiva, a concludere cestino di frutta e caffè.



Il ciclo delle Pink Dinner proseguirà poi a ottobre con altre "donne del vino":
Domenica 11 ottobre Donatella Cinelli Colombini – Casato Primedonne di Montalcino;
Domenica 18 ottobre Laura Boatti – Cantina Monsupello;
Domenica 25 ottobre Roberta Giuriali Stelzer – Maso Martis.

* Pink Dinner: costo di 30 euro pp, necessaria la prenotazione a info@alta-qualita.it.
______
Per gustare da vicino le straordinarie produzioni della cultura vitivinicola italiana,  i 100 vitigni, per un aperitivo o una cena al sapore dell'alta qualità, è possibile rivolgersi al RistoLab di Domus Bergamo Wine (tel.340 1929798; aperto tutti i giorni dalle 10.30 a mezzanotte, chiuso il lunedì). 

Per informazioni sugli eventi Domus Bergamo Wine
www.domusbergamo.it
www.facebook.com/AltaQualitaAQ

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI