Cerca in Tutto Donna

venerdì 20 novembre 2015

“L’ISTRUZIONE RENDE LE DONNE LIBERE” - ALENA SEREDOVA RICEVE IL PREMIO “EDU-CARE” DA SOS VILLAGGI DEI BAMBINI, FONDAZIONE ZANETTI E 100 WOMEN IN HEDGE FUNDS

Milano, 19 novembre 2015 – Si è tenuto ieri sera il sontuoso Galà di 100 Women in Hedge Funds ("100WHF"). Nella magnifica cornice di Palazzo Visconti è stato presentato il Progetto "Edu-Care" ideato da Fondazione Zanetti e SOS Villaggi dei Bambini. Ospite d'onore Alena Seredova, ambasciatrice di SOS Villaggi dei Bambini e madrina del progetto. 

Premiata per il suo sostegno all'infanzia priva di cure o a rischio di perderle, ha così dichiarato: "Grazie per questo Premio. Sono molto felice di essere madrina di questa serata e di questo progetto. Ho conosciuto SOS Villaggi dei Bambini molti anni fa. Ho visitato i Villaggi SOS in Italia e all'estero e ho visto ciò che sono riusciti a creare per i bambini e ragazzi. Un ambiente familiare, un luogo dove l'amore e l'affetto li fanno crescere e diventare adulti capaci e responsabili. Questo progetto è importante, e lo è a maggior ragione in questo momento. Molti ragazzi abbandonano la scuola e la disoccupazione giovanile è un'emergenza italiana e mondiale. L'istruzione è fondamentale e lo è a maggior ragione per le donne. Possono essere libere, solo se indipendenti. Le bambine e le ragazze prive di cure familiari sono vulnerabili, più vulnerabili di altre perché sono sole. Ecco che per loro la formazione e l'istruzione assumono un significato ancora più prezioso. Non hanno spesso una famiglia che le protegga e le sostenga. Grazie a SOS Villaggi dei Bambini e a progetti come EDU-CARE molte tra loro potranno avere pari opportunità e diventare adulti capaci e responsabili. Grazie a tutti di essere qui e di contribuire alla realizzazione di un sogno".

Paola Bissoli, Membro del Consiglio di Londra di 100WHF ha dichiarato - "La missione filantropica di 100WHF è quella di utilizzare le proprie capacità e competenze al servizio della comunità globale. Ogni anno, il Consiglio di Amministrazione di 100WHF seleziona organizzazioni di beneficenza negli Stati Uniti, in Europa e in Asia su temi legati alla salute della donna e della famiglia, al mentoring e all'educazione. Il tema di quest'anno è l'istruzione. Non vediamo l'ora di lavorare con la Fondazione Zanetti e SOS Villaggi dei Bambini per sostenere le loro attività in Italia. Siamo orgogliose di sostenere la loro causa con la nostra raccolta fondi annuale".

Il progetto avrà lo scopo di migliorare le competenze educative e professionali dei bambini e ragazzi, nonché favorire la loro inclusione sociale. "Come Presidente della Fondazione Zanetti Onlus, sono entusiasta che un'importante associazione quale 100 Women in Hedge Funds abbia deciso di supportarci nella realizzazione di un progetto, nel quale crediamo molto, ideato in sinergia con SOS Villaggi dei Bambini, per il raggiungimento degli obiettivi primi dell'istruzione e dell'inserimento lavorativo per giovani donne. Dare loro l'opportunità ed i mezzi per affrontare il presente e il futuro con occhi nuovi è un passo fondamentale ed uno dei nostri obiettivi principali" – conclude Mauro Pizzigati, Presidente della Fondazione Zanetti.

Particolare attenzione verrà data alle bambine, alle ragazze e alle mamme con figli in difficoltà sociali ed economiche, al fine di fornire loro pari opportunità per l'istruzione e l'occupazione. "Come donna e come presidente di SOS Villaggi dei Bambini, sono onorata che 100 Women in Hedge Funds abbia scelto di sostenere la nostra Associazione, insieme alla Fondazione Zanetti, per aiutarci a sviluppare un grande progetto in materia di istruzione, sostegno scolastico e inserimento professionale rivolto alle bambine e ragazze dei nostri Villaggi SOS. La formazione e l'occupazione sono le chiavi per combattere l'esclusione sociale, all'estero e nel nostro paese. Spesso le ragazze sono le più vulnerabili e hanno bisogno di sostegno e protezione per raggiungere l'autonomia e la possibilità di avere un futuro. Noi lo facciamo da più di 60anni, in tutto il mondo" – afferma Maria Grazia Lanzani Rodríguez Y Baena, Presidente di SOS Villaggi dei Bambini.

Questi gli obiettivi:
I. Promuovere e sostenere i bambini e i giovani nei loro studi e nella formazione professionale, con l'obiettivo di migliorare l'apprendimento e la riduzione dell'abbandono scolastico
II. Garantire pari opportunità a ragazze e a giovani donne, riducendo le barriere di genere nell'istruzione e nell'occupazione, soprattutto in ambiti tradizionalmente occupati da maschi
III. Fornire competenze specifiche a giovani ragazze e alle mamme per facilitare il loro lavoro e promuovere la loro autonomia

http://www.sositalia.it/App_Themes/sos-it/images/header/sos-logo.png Il calore di una casa per ogni bambino

SOS Villaggi dei Bambini è la più grande organizzazione a livello mondiale, impegnata nel sostegno di bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle. Nasce nel 1949 e, ad oggi, è la sola Associazione che ha la capacità di accogliere, all'interno dei suoi Villaggi SOS, 82.300 bambini, ai quali garantisce istruzione, cure mediche e tutela in situazioni di emergenza. Promuove programmi di supporto alle famiglie in stato di necessità ed è presente in 134 paesi nel mondo, dove aiuta quasi 2.000.000 di persone.

In Italia è membro dell'Osservatorio nazionale per l'infanzia e l'adolescenza e aiuta 336 bambini e ragazzi e le loro famiglie, per un totale di 537 persone. Lo fa attraverso 7 Villaggi SOS - rispettivamente a Trento, Ostuni (BR), Vicenza, Morosolo (VA), Roma, Saronno (VA) e Mantova - e un Programma di rafforzamento familiare a Torino, rivolto alle famiglie in stato di necessità. Sostiene, inoltre, il Centro Estivo Internazionale SOS di Caldonazzo (TN). www.sositalia.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI