Cerca in Tutto Donna

mercoledì 6 maggio 2015

Oggi a Roma aperto il Pappa Day di Salvamamme, con un "Concerto per ciotole e cucchiaini" eseguito da quasi 100 bebè.

All'Associazione si rivolgono oltre 100 nuove mamme al mese, nell'85% disoccupate, in prevalenza italiane, in una regione dove circa il 15% delle famiglie vive in condizioni di povertà relativa o assoluta.

Quasi 900 mila euro in beni per l'infanzia erogati in 9 mesi.
Grazia Passeri: "Siamo una cordata di famiglie, dove tutti aiutano e vengono aiutati"



Si è tenuto oggi, 6 maggio 2015, a Roma il Pappa Day di Salvamamme, una giornata dedicata ai temi di Expo Milano e alla presentazione dell'andamento del progetto "Nursery in Rete", realizzato con i contributi del bando della Regione Lazio Assessorato alle Politiche Sociali e Sport "Un taglio alla Povertà", vinto, tra le altre, dall'Associazione lo scorso anno. All'incontro, ospitato all'interno della Sala Tirreno della Regione Lazio, hanno partecipato Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, l'Onorevole Rita Visini, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio, S.E. Mons. Paolo Lojudice, Vescovo ausiliare eletto per il settore Sud di Roma, Maria Grazia Passeri, Presidente Salvamamme, Isabella Di Chio, giornalista TGR Lazio e il Prof. Giuseppe Carbone, dell'Università Tor Vergata di Roma. La giornata si è aperta con il "Concerto per ciotole e cucchiaini", animato da 100 bebè tra 0 e 2 anni, con i loro "strumenti a percussione".

La grande manifestazione universale di Expo ha concentrato l'attenzione mondiale sui temi della giusta nutrizione, argomenti che da sempre sono al primo posto nell'agenda di Salvamamme, impegnata da anni a garantire il diritto di tutti i bambini ad una corretta alimentazione, affinché crescano sani e felici. Nel Lazio la crisi, in questi anni, si è fatta sentire in modo più marcato, arrivando oggi a raggiungere l'8.5% di famiglie che vivono in condizioni di povertà relativa, mentre  quelle che vivono in una situazione di povertà assoluta sono il 6.3%. Anche la povertà sanitaria è aumentata, con un incremento del 10% nei primi 6 mesi del 2014 rispetto allo stesso semestre dell'anno precedente. Il progetto Nursery in Rete era nato con l'obiettivo di garantire un'alimentazione adeguata a 1.000 bambini tra 0 e 12 mesi, ma la richiesta di aiuto è stata maggiore rispetto al previsto, con una media di cento nuove adesioni al mese. Oggi, a 3 mesi dalla chiusura, sono già 850 i bambini, segnalati da 140 Enti Pubblici ed Associazioni, che beneficiano del progetto. L'utenza di Salvamamme è molto eterogenea, conta 69 diverse nazionalità, con una prevalenza di mamme italiane. Molte delle  richieste di aiuto all'Associazione arrivano da quelli che si tende a definire "nuovi poveri", genitori italiani con un livello di istruzione medio-alto, che hanno perso il lavoro e non riescono più a far fronte alle necessità dei propri bambini (l'85% delle mamme assistite è disoccupata).

"Un modo umile per raccogliere il messaggio di Papa Francesco, in coerenza con lo spirito giubilare, per dire che noi ci siamo e nessuno si debba sentire solo. - Così il Presidente Zingaretti ha commentato il progetto di Salvamamme. - Noi diciamo grazie alle associazioni, perché riescono a fare ciò che noi non riusciamo a fare, mettendoci, inoltre, una grande umanità. E' vergognoso che, in momenti di crisi si facciano tagli proprio a discapito di chi ha più bisogno di aiuto. Nel Lazio non è così. Nonostante il momento di crisi, abbiamo investito 50 milioni di euro per gli asili nido."

"Il concerto che abbiamo ascoltato è stato bellissimo, perché questa musica, ottenuta con mestoli e pentole, richiama il diritto dei bambini ad essere nutriti correttamente, e ad avere intorno una famiglia serena e non vessata dai problemi della povertà. - Ha commentato l'On. Visini. - Noi ci stiamo impegnando a fare riforme sociali che combattano l'esclusione sociale, politica ed educativa, perché i bambini di oggi sono i cittadini di domani. Il nostro slogan è 'Tutti inclusi', perché nessuno venga lasciato ai margini. Con il progetto 'Un taglio alla povertà' abbiamo finanziato 73 progetti, creando anche dei posti di lavoro."

"Fin ora abbiamo erogato quasi 900 mila euro di beni, tra i quali anche dei tipi alimenti nutritivi molto costosi per bimbi con gravi problemi di salute, ma necessari. - Ha dichiarato Grazia Passeri. - Continuano ad arrivare mamme a chiedere il nostro aiuto, anche cento in più al mese, perché ancora c'è molto da fare. Noi accogliamo tutti, non diciamo mai di no e di questo devo ringraziare tutte le famiglie che fanno parte di Salvamamme. Qui ognuno aiuta e viene aiutato, siamo tutti pari, come una vera grande famiglia allargata. La nostra associazione non si limita a fare formazione, ma offre aiuti concreti, perché è inutile insegnare quale sia l'alimentazione corretta, se poi non si ha nulla da mettere in tavola. Abbiamo affidato al Presidente Zingaretti, e lo ringraziamo tanto per questo, il ruolo di ambasciatore dei bebè di Salvamamme ad Expo 2015, per promuovere, tra le aziende il recupero delle eccedenze alimentari, per far crescere i bambini in modo sano e felice ".

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI