Cerca in Tutto Donna

mercoledì 16 dicembre 2015

Famiglie: per i bambini italiani sarà un Natale di seconda mano

Pannolini, scarpe e oggetti usati sono i prodotti per l'infanzia più acquistati online nel periodo che precede le festività


Roma, 16 dicembre 2015 – Niente più chilometriche file davanti alle casse per acquistare l'ultima barbie in commercio o il peluche più morbido al mondo. 

Niente più corse sfrenate per accaparrarsi Il forte dei pirati dei Lego o Spiderman che spara le ragnatele, prima che il negozio più vicino abbassi le serrande. 

Quest'anno i regali di Natale per i più piccoli si comprano online e non sono divertenti, ma utili e, spesso, usati.

Tra i 9 milioni di italiani che si stanno rivolgendo al web per trovare i regali di Natale – +22% rispetto al 2014 (dati Netcomm) – chi acquista prodotti per l'infanzia preferisce di gran lunga torte di pannolini, passeggini e calzature a giocattoli e modellini.

Questo è quello che emerge dall'indagine di BabySharing.com, il primo portale online per la compravendita di prodotti per bambiniche ha analizzato i comportamenti di acquisto di circa 4mila utenti negli ultimi 2 mesi.

"Se ormai è una pratica comune quella di utilizzare l'e-commerce per soddisfare le proprie necessità, ed è normale farne ricorso soprattutto nei periodi di massima spesa come quelli che precedono le festività – spiega Fabrizio Cirulli, uno dei responsabili di BabySharing.com – quello che ci sorprende è la netta affermazione dell'utile sul dilettevole nella scelta degli acquisti da parte dei nostri utenti".

Secondo i dati del portale, infatti, negli ultimi due mesi il sito ha registrato un aumento del 76% nella vendita di pannolini, seguito da un +52% alla voce vestiti e calzature e un +47% per passeggini e carrozzine

Segue, staccato, il numero di giocattoli (+35%), latte e pappe (+17%) e prodotti da viaggio (+10%).

"È il segno che le famiglie italiane continuano a risparmiare anche nell'acquisto di prodotti destinati ai figli – conclude Fabrizio Cirulli – al contrario del passato, quando si comprava senza badare alla reale necessità o al portafogli, oggi si è costretti a farlo e, se serve, si pesca anche nell'usato".

Ecco il dato più incredibile fatto registrare da BabySharing.com, un aumento del 63% nella vendita dei prodotti usati negli ultimi due mesi.  

Un modo sostenibile per dare nuova vita alle cose, rispettare l'ambiente e imparare che quello che non si usa più può essere prezioso per qualcun altro.


BabySharing.com è il primo portale online per la compravendita di prodotti per bambini. 

Nasce dal cuore e dall'ingegno di Niccolò, 5 anni, con un grande sogno nel cassetto: avere una sorellina. Per realizzarlo, Niccolò ha iniziato a vendere a parenti e conoscenti vecchie cianfrusaglie, giochi e abiti da tempo dimenticati: "se le compro un regalo, la mia sorellina si convincerà ad arrivare".

Dalla spontaneità di Niccolò all'idea: mettere in "condivisione" oggetti, abiti, giochi dismessi e dar loro una nuova vita. 

Nasce così BabySharing.com, una piattaforma in grado di riscrivere per questi stessi oggetti una nuova storia, aperta a tutte le mamme e ai papà, ma soprattutto ai loro piccoli Niccolò.

www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI