Cerca in Tutto Donna

sabato 12 novembre 2016

Procreazione assistita, sempre più informate le coppie alla ricerca di un figlio

Internet, forum dedicati e precedenti esperienze alimentano la ricerca di risposte all'infertilità. 

«Solamente analisi approfondite e terapie personalizzate possono portare alla maternità», spiega il centro per la fertilità ProCrea di Lugano. 

Sono sempre più informate le coppie che si rivolgono ai centri per la fertilità. Internet, forum dedicati e precedenti esperienze rendono il tema della procreazione assistita più conosciuto, tanto che i significati di termini come stimolazione ormonale, fivet e icsi sono ben noti alle coppie che soffrono di problemi di infertilità. 
Secondo il centro di Medicina della riproduzione ProCrea di Lugano «rispetto solamente a cinque anni fa, sono pochissime le coppie che non hanno la benché minima idea di cosa sia la procreazione medicalmente assistita». 
Spiega Cesare Taccani ginecologo, specialista di ProCrea: «Nel corso degli ultimi anni è cresciuta la conoscenza del tema; le coppie si presentano spesso avendo ben chiara la loro situazione e consapevoli delle terapie cui andare incontro. Si tratta per lo più di informazioni raccolte su internet oppure recepite dai numerosi forum che si occupano del tema pma, oppure acquisite attraverso esperienze precedenti con la procreazione assistita». 
Una sete di informazioni dettata dalla consapevolezza di avere un problema di infertilità, ma soprattutto dalla fame di risposte, dal desiderio di avere un figlio. 
«Attenzione però - mette in guardia Taccani -: su internet il volume di informazione è talmente elevato che, pur riuscendo a fornire il quadro generale, non permette però di avere una scala delle priorità, quali esami sono fondamentali e quali è importante fare e perché».
Spiega lo specialista di ProCrea: «Partiamo da un dato di fatto: una maternità non è il risultato matematico di un'equazione, ma il frutto di un percorso che viene determinato in base a protocolli scientifici e individuato grazie anche all'esperienza degli specialisti cui ci si affida». In questo quadro, se l'accumulo di informazioni può aiutare la coppia a non avere timore delle terapie da affrontare, dall'altro può creare una certa confusione.
«La risposta deve prendere avvio sempre da una diagnostica approfondita, partendo dalla storia e dall'anamnesi della stessa coppia - prosegue il medico -. Esistono una serie infinita di casi tutti differenti perché ogni situazione è a sé stante. Il fattore età è la variabile più evidente da considerare; questa variabile deve però essere contestualizzata tra le mille cause che possono creare infertilità. Esistono dei problemi che devono essere individuati, approfonditi e superati attraverso specifici esami capaci di andare gradualmente sempre più in profondità. Per esempio, esami come il cariotipo e il CFTR (fibrosi cistica) sono analisi genetiche che riteniamo fondamentali per un primo approccio e che consentono di avere un primo quadro della coppia stessa». Nei casi di infertilità maschile, può essere utile considerare la defensina, «un marcatore che indica la capacità dello spermatozoo nell'arrivare alla fecondazione dell'ovulo e ci aiuta nel determinare la terapia migliore da seguire». 
Le analisi genetiche, così come la diagnosi preimpianto (che viene praticata sul globulo polare) sono un passo ulteriore per avere maggiori garanzie di successo e di dar origine ad un bambino sano. 
«Non sono gli esami a spaventare. Ciò che fa maggiormente paura è l'insuccesso. Il cammino di una coppia non è solamente medico, ma talvolta è anche psicologico, può richiedere tempi diversi e, in alcuni casi, anche il supporto specialistico». 
Conclude Taccani: «Avere coppie informate è sicuramente un bene, l'importante è sempre non sottovalutare il fattore età, e affidarsi a strutture che possano dare un ampio spettro di intervento».


ProCrea - Con una lunga esperienza nel campo della medicina della riproduzione, ProCrea è il maggiore centro di fertilità della Svizzera ed è un polo di riferimento internazionale. 
ProCrea è composto da un'équipe professionale di medici, biologi e genetisti specialisti in fisiopatologia della riproduzione. 
Unico centro svizzero ad avere al suo interno un laboratorio accreditato di genetica molecolare, ProCrea esegue analisi genetiche per lo studio dell'infertilità con tecniche d'avanguardia. 
La sede principale è a Lugano in via Clemente Maraini, 8. 


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI