Cerca in Tutto Donna

sabato 30 luglio 2016

5000 km a piedi contro la violenza sulle donne - La prima a compiere il cammino da Santa Maria di Leuca a di Santiago di Compostela

5000km a piedi al fianco di WeWorld
per dire basta ALla violenza CONTRO LE DONNE

#steptostopviolence

Grazia Andriola: "Non ho paura di camminare sola e nessuna donna ne dovrebbe avere". 

La prima a compiere il cammino da Santa Maria di Leuca a di Santiago di Compostela. 

"Lo scorso anno ho percorso per la prima volta il cammino di Santiago. Ho provato dolore, fatica, ho pianto ma ho riscoperto quanto è breve questa vita e quanto la sprechiamo per cose inutili. Ho deciso di intraprendere un nuovo cammino di oltre 5000km, da sola, da Santa Maria di Leuca alla volta di Santiago di Compostela.
Un'esperienza che ho deciso di condividere con WeWorld Onlus che sarà al mio fianco in questo cammino per portare un messaggio di coraggio alle migliaia di persone che incontrerò, ai luoghi e alle strade che percorrerò per 190 giorni". Grazia, 47 anni, camminerà per 5000 km per sensibilizzare contro la violenza sulle donne e raccogliere fondi per i progetti di WeWorld.

Il 31 luglio ne visiterà uno: lo sportello SoStegno Donna all'interno del Pronto Soccorso dell'ospedale San Camillo Forlanini di Roma. A riceverla una delle nostre operatrici che H24 sette giorni su 7 accolgono le donne che arrivano in ospedale perché "sono scivolate nella doccia", "hanno sbattuto contro una porta" e che direttamente dal triage iniziano a instillare in loro il seme di un'altra vita possibile. Insieme a loro Stefano Piziali, Coordinatore dei Progetti in Italia di WeWorld per ringraziare Grazia per il percorso fatto. Un passo alla volta, contro la violenza sulle donne.

L'impresa di Grazia nasce lo scorso anno mentre percorreva il cammino di Santiago, quando un terribile fatto di cronaca colpisce la sua attenzione. La violenza su una ragazza degli Stati Uniti, rimasta poi uccisa, perpetrata da un uomo di origini spagnole che aveva sabotato i cartelli del percorso per poter molestare delle pellegrine.

Da questa tragedia è nata la volontà di riscrivere questa storia attraverso un cammino per affermare che
"Non ho paura di camminare sola e nessuna donna ne dovrebbe avere" e insieme per camminare per tutte le donne che ogni giorno subiscono violenza perché in Italia una donna su 3 è ancora oggi vittima, ma sono ancora troppo poche le denunce. Un passo alla volta Grazia camminerà anche per tutte le oltre 6 milioni di donne che in Italia subiscono violenza, per dire basta, per non avere paura.

"Questo mio lungo cammino lo dedico a chi merita di essere felice, lo dedico a chi non ha la forza di reagire e lo dedico a chi trova il coraggio di dire basta. Da qui nasce il progetto #steptostopviolence per sensibilizzare e raccogliere fondi contro la violenza sulle donne e sostenere i progetti di WeWorld".

WeWorld Onlus, organizzazione che si occupa di difendere i diritti dei bambini e delle donne più vulnerabili ogni giorno si prende cura delle donne vittime di violenza con gli sportelli SoStegno Donna nei Pronto Soccorso di alcuni tra i maggiori ospedali italiani per garantire assistenza medica, psicologica e sociale, H24 sette giorni su sette, alle vittime che ricevono immediatamente le cure necessarie al riparo da chi ha abusato di loro. WeWorld è inoltre presente nelle zone più difficili di Napoli, Palermo e Roma con gli spazi WeWorld per le Donne, dove la violenza è talmente diffusa da essere accettata e persino – a volte – non percepita.

In questi centri sono stati attivati spazi bimbi per permettere alle donne e alle mamme di partecipare alle attività e contemporaneamente favorire uno spazio di osservazione in cui operatrici esperte possano rilevare situazioni di disagio grave, se non addirittura casi di violenza assistita e subita.


È possibile seguire sui social l'impresa di Grazia con l'hastah #steptostopviolence e donare attraverso il nostro sito: www.weworld.it/steptostopviolence

Crediamo che per migliorare la vita di un bambino sia necessario al tempo stesso cambiare le condizioni di vita di una donna.

WeWorld è un'organizzazione non governativa italiana di cooperazione allo sviluppo, indipendente riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri. WeWorld è presente in Italia, Asia, Africa e America Latina a supporto dell'infanzia, delle donne e delle comunità locali nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze per uno sviluppo sostenibile.
I bambini e le donne sono i protagonisti dei progetti e delle campagne di WeWorld in cinque aree di intervento strategico: istruzione, salute, parità di genere e diritti delle donne, protezione e partecipazione. Grazie alle donazioni di 40 mila sostenitori, sono oltre 800 mila i beneficiari diretti e indiretti dei progetti di WeWorld nel Mondo.

Mission
WeWorld promuove e difende i diritti dei bambini e delle donne in Italia e nel Mondo.
WeWorld aiuta in modo concreto i bambini, le donne e le loro comunità favorendo il cambiamento e l'inclusione sociale.

Vision
I diritti di ogni bambino e di ogni donna riconosciuti e garantiti in tutto il Mondo.






--
www.CorrieredelWeb.it

ULTRA LIMITED | BACK2SCHOOL con ULTRA KIDS

Il colorato mondo di ULTRA KIDS per rallegrare il primo giorno di scuola!


La linea Ultra Kids, dedicata a bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni, è stata appositamente studiata per rispondere alle esigenze dei più piccoli e dei loro genitori, strizzando un occhio alla moda.

La vista rappresenta uno dei più importanti sensi di apprendimento: è dunque estremamente importante per un bambino avere una buona visione affinché il cervello possa elaborare correttamente le informazioni del mondo che lo circonda. I genitori devono quindi scegliere la montatura più adatta, sotto la guida di professionisti del settore, che deve soddisfare diversi requisiti - ad esempio qualità, comfort e sicurezza - oltre, naturalmente, a corrispondere ai gusti dei piccoli utenti.

La linea Ultra Kids propone 3 coloratissimi modelli da vista: Jesolo, pensato per le bambine, Livorno e Viareggio, due montature in versione unisex.

I calibri ridotti, realizzati appositamente, mantengono le caratteristiche di colore e unicità tipiche del brand: piccoli gioielli creati con un innovativo sistema di lavorazione brevettato che unisce le più moderne tecnologie con le tecniche produttive proprie di un articolo realizzato a mano, segno distintivo di ULTRA LIMITED.

196 colori di acetato di cellulosa vengono scelti ogni sei mesi, con tonalità sempre differenti, dando vita a ben 3 triliardi di combinazioni con montature che abbinano dagli 8 ai 12 colori.


BRAND: ULTRA LIMITED

COLLEZIONE: Ultra Kids

MODELLI: Jesolo (bambina) - Livorno (unisex) - Viareggio (unisex)

ASTE: Bianco Blu - Bordeaux - Rosso

PERSONALIZZAZIONE: le montature Ultra Kids posso essere personalizzate incidendo sull'asta il nome, la firma del piccolo portatore o, perché no, un divertente disegno.




--

www.CorrieredelWeb.it

Il benessere in stile alpino. L'Hotel & Spa Falkensteinerhof di Valles (BZ) ospita Acquapura SPA, 1000 metri di area relax con i più prestigiosi trattamenti beauty

Un'unica galassia, quattro pianeti del benessere tra i quali scegliere: rigenerarsi, curarsi, rilassarsi oppure tonificarsi. C'è un mondo per ogni voglia e necessità all'Acquapura SPA, l'area wellness dell'Hotel & Spa Falkensteinerhof**** di Valles (BZ), una galassia di bellezza da vivere in 1000 metri quadrati. 
In questo esclusivo 4 stelle che sorge nel comprensorio sciistico di Gitschberg Jochtal, all'entrata della Val Pusteria, il consiglio è di perdersi tra le mani dei professionisti dell'Acquapura SPA, per potersi ritrovare sereni e in piena forma. Un luogo che asseconda i bioritmi dopo che lo stress quotidiano ci costringe ad ignorarli. 
Così se l'inverno è la stagione riequilibrante, la primavera è il momento per ritrovare energia, e quando il sole è quello estivo la natura ci consiglia di seguire un trattamento curativo, mentre l'autunno è il periodo più adatto per calma e relax. 
Sono segreti antichi che da Acquapura SPA vengono riscoperti con trattamenti naturali, impacchi, massaggi, e pacchetti specifici, dedicati anche a chi ha poco tempo.

I pacchetti Acquapura
Bastano due giorni per provare la filosofia Acquapura, che ad ogni stagione accompagna un trattamento specifico in sintonia con il bioritmo della natura. E che dalla natura trae la propria forza, come il Pacchetto Südtirol, un concentrato di benessere montano con peeling e impacco al fieno e massaggio arnica e iperico, capaci di donare nuova energia ai muscoli stanchi (1 o 2 giorni, 130 euro). 
Il pacchetto Relax prende invece spunto dall'oriente, mescolando tre tipi di massaggi: puro relax con oli aromatici, ayurvedico e viso-nuca-spalle (2 giorni a 143 euro). Ancora saturo di influssi orientali il pacchetto Energia (3 giorni 199 euro), che unisce massaggi con la spazzola Ying Yang per riattivare la circolazione, hot stone, campane Tibetane e un impacco all'olio di enotera. 
Il pacchetto Purezza include Solepool, massaggio al cioccolato e un trattamento al miele intensivo (2-3 giorni a 198 euro), ma per chi può dedicarsi qualche ora in più, il Balance di 3 o 4 giorni (223 euro) inizia dal Planta verde, un trattamento viso di 80 minuti a base di un'alga blu messicana capace di curare le pelli più sensibili, anche afflitte da couperose, per proseguire con un 
Trattamento con candele per le orecchie e un massaggio alla schiena intensivo con fanghi alpini, per poi scendere verso le gambe con un Massaggio linfostimolante.
Infine il pacchetto Bellezza (5 giorni a 304 euro) che include un delicato trattamento per gli occhi, uno per il viso Phyto (80 min), un idratante in profondità come l'Hydro Wellness Plus sempre per il viso (50 min), il Trattamento anticellulite MontHalit con Sali di montagna, manicure e pedicure.

I pacchetti Falkensteinerhof
Chi soggiorna al Falkensteinerhof ha deciso di dedicarsi tempo. L'Hotel & Spa offre pacchetti speciali per sfruttarlo al massimo, consapevole che si tratta di un dono sempre più prezioso e raro.
Tra le tante possibilità, il pacchetto In dolce attesa per le future mamme (dal terzo mese di gravidanza) con incluso un Massaggio viso-nuca-spalle, Pedicure, Trattamento viso classico (80 min), Massaggio linfostimolante alle gambe e Solepool, la vasca idromassaggio con Sali del Mar Morto illuminata con giochi di luce, ideale per depurare il
corpo e rinforzare il sistema immunitario (196 euro). C'è anche Cose da uomini, pensato per lui (204 euro): Peeling corpo, Massage Resonanz Dorsalis, Trattamento viso menXO (80 min) e Massaggio parziale con olio minerale tirolese.
Relax di coppia è invece pensato per lei e lui insieme, e include Solepool per due, Bagno Serail di fanghi e alghe potenziato con sauna per due, e trattamenti al viso, massaggi corpo e parziali da vivere insieme (380 euro).

Riservato ai bambini
Al Falkensteinerhof Hotel & Spa le famiglie sono gli ospiti più cari. L'accoglienza per bambini è ovunque e arriva sino all'Acquapura SPA, dove ci sono anche trattamenti più unici che rari adatti ai piccoli ospiti. 
C'è il Massaggio per bambini (25 minuti, 34 euro), una manipolazione delicata e rilassante per il corpo, al gusto miele o cioccolata. Oppure il Primo trattamento viso con pulizia, che aiuta le pelli irritate ed è pensato per le prime impurità (45 minuti, 54 euro).

Un mondo acquatico di felicità
C'è un mondo acquatico all'Acquapura SPA, con piscina d'acqua salata, idromassaggio panoramico, vasca con angolo Whirlpool. 
E poi la sauna: nella Casamatta finlandese, situata all'aperto come nel paese che ha inventato la sauna, l'aria calda e secca a circa 90 gradi danno il massimo: contro le malattie della pelle come la psoriasi o le malattie reumatiche, e mentre allenano cuore e respiro rendono anche felici. 
Non è un modo di dire: il passaggio dal caldo al freddo favorisce la produzione degli ormoni della felicità, serotonina e dopamina. Che al Falkensteinerhof si producono in gran quantità, a iniziare dagli occhi che guardano lo spettacolo dolomitico.

Per informazioni: Hotel & Spa Falkensteinerhof
Via Pichl, 21, 39037 Valles (BZ)
Tel. 0472 547165



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 29 luglio 2016

Rientro detox con Sweet Veggie Val Venosta

Mela Val Venosta propone un delizioso cocktail per un rientro tutto vegan!


Sweet Veggie Val venosta è una vera esplosione di gusto con il ricordo piccante dello zenzero, l'energia del miele, la dolcezza delle carote e della Gala Val Venosta e il dolce asprigno della Golden, realizzato da Mela Val Venosta in collaborazione con la Scuola di Barman Flair Inside.

Aceto balsamico in glassa, succo d'arancia e lime completano la ricetta.

Come farlo? Semplice, basta seguire la ricetta!

Ingredienti:

  • Succo di ½ arancia
  • ½ Mela Golden Delicious Val Venosta
  • ¼ Mela Gala Val Venosta
  • Succo di 2 carote
  • 3 – 4 cucchiaini di miele
  • 1 pezzetto di zenzero
  • 3 – 4 gocce di aceto balsamico in glassa
  • Succo di 1 lime


Procedimento:
Mettere nel blender ½ Mela Golden Delicious Val Venosta e ¼ Mela Gala Val Venosta tagliate a pezzetti, il succo di 1 lime e di ½ arancia e di 2 carote. Infine aggiungere 1 pezzetto di zenzero.

Frullare il tutto e versare nel bicchiere di servizio, aggiungendo una fettina di lime come decorazione e qualche goccia di aceto balsamico in glassa.

Bicchiere di servizio: Coppa Cocktail






--
www.CorrieredelWeb.it

Massaggi, all'aria aperta è meglio! Si chiama Natural wellness e unisce le proprietà dei trattamenti alla bellezza di uno scenario imperdibile. Ecco 5 luoghi in cui provare il relax raddoppiato

Una volta era la natura da sola a prendersi cura dell'uomo. A mostrargli stelle, mari, boschi, a farlo sentire vivo e in pace. Oggi che la vita è tanto cambiata, rimane immutata la bellezza di alcuni scenari imperdibili. 

Ed è dimostrato che unire il massaggio di un professionista al benessere che già dona la sola vista della natura, rinforzi il risultato del trattamento. 

Perché all'aperto rallenta il battito del cuore, la luce aiuta a favorire il relax, e l'odore del mare o dei prati fanno da aromaterapia naturale. 

Ecco cinque luoghi dove provare (per credere) tutti i poteri del Natural wellness.

Massaggio nel parco al profumo di mare
Inebriati dal profumo del mare di una delle più belle spiagge della Sardegna, la baia bianca di Su Giudeu. All'Hotel Aquadulci di Chia (CA) il benessere è una cura rigenerante da vivere tra le palme, gli ulivi e le bouganville del giardino, in un gazebo in bambù, tra le mani di una terapista esperta. È qui che l'esotismo incontra i profumi dell'isola, qui che si ricongiungono massaggi orientali a olii essenziali nati sull'isola o alle proprietà del sale marino. All'Aquadulci è possibile scegliere tra diversi trattamenti: il Massaggio Antistress, l'Aromaterapia, Shiatzu e Thai (a partire da 60 minuti al prezzo di 60 euro), o concentrarsi sul piede, con la Riflessologia che ripristina l'equilibrio dei meridiani energetici (45 minuti, 60 euro).
Per informazioni: Aquadulci Hotel
Tel. 0709230555
Sito Web: www.aquadulci.com

L'India nel Parco secolare delle Terme
Tutta la sapienza indiana sulle colline di Modena. È in un rigoglioso e tranquillo parco secolare che la Spa Balnea delle Terme della Salvarola unisce ai benefici delle acque termali il benessere dell'Ayurveda, la "scienza della vita", da secoli utilizzata per ottenere longevità, prevenire e alleviare gli squilibri fisiologici, ridonare vitalità, energia e serenità. Si affaccia su ampie finestre verdi aperte nella bella stagione la sala dedicata ai trattamenti, dove perdersi in un pacchetto wellness che pesca dall'antico per dare l'energia che serve durante una vita moderna e che comprende 1 pernottamento con prima colazione in camera doppia Classic, 1 massaggio Abyangam (con caldi oli indiani per una profonda distensione fisica e mentale - 55 minuti), 1 trattamento Shirodhara (flusso di un tiepido olio alle erbe al centro della fronte per eliminare stress e tensioni) e 2 giornate di benessere alla Spa Termale Balnea, con 5 tra vasche e piscine di acqua termale a diverse temperature con idromassaggi e giochi d'acqua, camminamenti vascolari, sauna, bagno di vapore con aromi, luci colorate, zona relax, utilizzo della grande palestra cardiofitness, assistenza medica e infusi da gustare durante i trattamenti. Prezzi da 245 euro per persona.
Per informazioni: Terme della Salvarola
Tel. 0536 871788
Sito web: www.termesalvarola.it/balnea

Rinascere guardando le Dolomiti
Nel Parco dello Stelvio il benessere è un regalo della natura. Ad aggiungere il tocco del professionista è il Kristiania Leading Nature & Wellness Resort di Cogolo di Pejo (TN) dove alcuni massaggi si praticano fuori dalla Spa, in un gazebo a bordo piscina, protetto da teli di lino bianco che lasciano entrare le meravigliose Dolomiti e la luce della Val di Sole. Sono il massaggio classico, l'antistress e la linea con burri vegetali (a partire da 25 euro per 35 minuti). All'esterno, protetto da un giardino in armonia con la vegetazione circostante, oltre alla terrazza solarium panoramica con laghetto bio, che in estate diventa un luogo riservato in cui rilassarsi, e la grotta tepidarium con morbidi cuscini di fieno. E poi l'idromassaggio panoramico esterno riscaldato (a partire da 9 euro), nei cui spazi sdraiarsi con lo sguardo perso tra le vette o le stelle del firmamento.
Per informazioni: Kristiania Leading Nature & Wellness Resort
Tel. 0463 754157
E-mail:
info@hotelkristiania.it
Sito Web: www.hotelkristiania.it

Tra i profumi dell'antica limonaia
Massaggi vista Lago, un'ora di quiete orientale da dedicarsi in un luogo che della tranquillità è custode privilegiato. È la nuova proposta a tutta calma da provare a Gargnano, nei due Lakefront Boutique Hotels sulla riva bresciana del Lago di Garda. Trattamenti benessere per gli ospiti dei due Hotel, Gardenia al Lago e Du Lac, che vengono effettuati nel loggiato della limonaia, sporto su un panorama d'acqua silenziosa. Si può prenotare un massaggio Shiatsu o scegliere il Dien Chan, la riflessologia facciale, ma anche la riflessologia plantare, una pratica antichissima che prende spunto dalla medicina tradizionale orientale. 
Infine, i Lakefront Boutique Hotels ospitano anche un trattamento nuovo, il Symecri, una tecnica energetica vibrazionale che lavora sulla mente e i chakra, ossia quelli che per alcune filosofie orientali sono i centri di energia presenti nel corpo umano.  Il servizio è su prenotazione. Ogni trattamento benessere ha una durata di 50 minuti al prezzo di 65 euro. Ma si può anche usufruire del pacchetto relax, tre trattamenti a scelta per una durata complessiva di 150 minuti a 180 euro.
Per informazioni: Lakefront Boutique Hotels
Tel. 0365 71195
Sito web: www.lakefrontboutiquehotels.it
                             
Con olii essenziali creati in Villa
Il mare di Maratea di fronte, vissuto da una terrazza che si affaccia sul blu come un'antica nave. È la proposta del Villa Cheta Elite, che ha creato MARA'TÌA, una linea di olii essenziali nata dai fiori del giardino che circonda la Villa liberty e dagli aromi della macchia mediterranea che governano quest'unico e prezioso affaccio di Basilicata sul mare. 
E sulla terrazza gli ospiti possono lasciarsi tentare dai massaggi a base delle deliziose fragranze ideate dalla proprietaria dell'hotel, Stefania, e dal perfume designer Michele Marin di Infragranti Parfumeur, che include già tre prodotti superlativi: "Elìte Rose", un'unione di Rosa Damascena, così nota agli ospiti della Villa e al suo giardino, e poi Bergamotto, Frutti Rossi, Legno di Sandalo e Muschi; "Arbusto Maris", sintesi olfattiva dei doni selvaggi della natura tutta intorno al resort, Ginepro, Mirto, Cedro, Mandorla e Vaniglia; "Blue Basilikos", che racchiude la freschezza verde del basilico, anche detto l'erba degna di un Re.
Per informazioni: Hotel Villa Cheta Elite
Tel. 0973 878134
E-mail: info@villacheta.it
Sito web: www.villacheta.it 



--

giovedì 28 luglio 2016

MAGNOSOL - Le donne e la stanchezza: porre rimedio con magnesio e potassio!

La scaletta della giornata di una donna prevede pochi momenti di break e la stanchezza è spesso all'orizzonte. 

Con Magnosol, integratore di magnesio e potassio, puoi ripartire con il piede giusto!
 
"Who run the world? Girls!" recitava una canzone… Come darle torto? 

Le donne possiedono di natura un'immensa energia che giornalmente incanalano nelle più diverse attività

La sfida è quella di conciliare tante attività: lavoro, cura della casa, pasti da preparare, spesa al supermercato, e fare anche le valigie per le vacanze… 

Alla fine sorge una giustificata stanchezza!

Purtroppo i cali di energia possono capitare e di certo il caldo estivo non aiuta a essere sempre al top della forma. 

L'importante è non farsi trovare impreparati!

A tal proposito è utile sapere che magnesio e potassio, in caso di aumentata attività fisica o eccessiva stanchezza, aiutano a regolarizzare il normale metabolismo energetico: il magnesio contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso, e in unione con il potassio contribuiscono alla normale funzione muscolare. 

Come assumerli in caso di carenza o aumentato fabbisogno

Anche qui la risposta è semplice: con Magnosol, integratore di Magnesio e Potassio, da assumere una o due volte al giorno. 

Inoltre Magnosol si presenta in comode bustine, impossibile non metterle in borsa prima di uscire!

Scheda prodotto: MAGNOSOL 

Il prodotto

Integratore alimentare a base di Magnesio e Potassio

Indicazioni

Il Magnesio è un minerale che contribuisce al normale metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso ed alla normale funzione muscolare.

Il Potassio è un minerale che contribuisce alla normale funzione muscolare. 

Una alimentazione non corretta o situazioni di aumentato fabbisogno (eccessiva sudorazione dovuta al caldo o ad aumentata attività fisica o lavorativa, gravidanza, allattamento) possono causare carenze di questi elementi. 

MAGNOSOL è un integratore di Magnesio e Potassio, utile in tutti i casi di carenza o aumentato fabbisogno di questi elementi. 

MAGNOSOL, in sintesi
·         a base di Potassio e Magnesio;
·         utile per equilibrare la carenza di Magnesio e Potassio  riscontrabili quando vi è una eccessiva sudorazione (caldo o attività fisica), gravidanza e allattamento
·         senza zuccheri
·         senza lattosio
·         senza glutine


Modalità d'uso
Il consumo è funzione delle individuali necessità. Si consiglia di assumere da 1 a 2 bustine al giorno. Sciogliere una bustina in circa ½ bicchiere d'acqua. 
Confezione: astuccio da 20 bustine effervescenti,
 

Prezzo al pubblico: 13.40€
 

In vendita solo in farmacia


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 27 luglio 2016

CASTAMUSA ha presentato le sue borse di design!


CASTAMUSA HA PRESENTATO LE SUE ICONIC BAG



Si è chiuso, con successo, l'evento Summer Icons presentato da CASTAMUSA nella suggestiva location digitale di TIMSpace, a Milano.



Le borse Castamusa si distinguono per la loro forma scatolare e sono il risultato di uno studio di design in grado di calibrare lo spazio e il peso, la comodità e l'eleganza.


Le hand bag sono state presentate su espositori disegnati ad hoc, destinati ai negozi che scelgono Castamusa: un sistema di scatole in cartone total white, brandizzate, con coperchio di chiusura.



Special guest dell'evento è stata la selezione di progetti degli studenti del Master IDEA in Exhibition Design, organizzato da IDEA Associazione Italiana Exhibition Designers con POLI.design, consorzio del Politecnico di Milano nell'ambito di un workshop dedicato al retail.







--

www.CorrieredelWeb.it

Matera, online il nuovo sito dell'Hotel Casino Ridola.

Online il nuovo sito dell'Hotel Casino Ridola a Matera, Basilicata, Italy.
Il nuovo sito, innovativo e dinamico è stato realizzato per essere user-friendly, mobile e per permettere a tutti gli utenti interessati, di prenotare direttamente tramite il sito, con la possibilità di prenotare anche dei pacchetti offerta riservati esclusivamente dall'Hotel e dunque, non reperibili tramite Booking o simili.

Camere di Design, colazioni ricche e genuine sempre incluse nel soggiorno e consumabili con vista su giardino e piscina all'aperto, oppure in camera.

L'hotel è uno tra i pochissimi a poter vantare a Matera di una posizione strategicamente ideale, in quanto vicina ai Sassi ma non troppo per esserne disturbati dai rumori notturni della movida ed inoltre è sempre tra i pochi ad essere un hotel a Matera con piscina all'aperto, parcheggio ed ampio giardino; permettendo così ai propri ospiti di soggiornare nel massimo dei comfort e del relax.

Consigliamo vivamente di fare un tour, prima all'interno del sito dell'hotel, poi a Matera ed in Basilicata, soggiornando ovviamente presso l'Hotel Casino Ridola.

Buon viaggio e buona scoperta! 

venerdì 22 luglio 2016

GOSSIP: IL NUOVO AMORE DI AMBRA? E’ UN SUO VECCHIO AMICO

Image


IL SETTIMANALE "VIP" SCOPRE LE FOTO CON QUAGLIA DI 20 ANNI FA

Ambra Angiolini lo aveva presentato come il suo nuovo amore, dopo la dolorosa separazione da Francesco Renga. Ma Lorenzo Quaglia, modello e agente, è invece un suo vecchio amico. Lo ha scoperto il settimanale Vip, che nel numero in edicola dopodomani venerdì 22 luglio pubblicherà in esclusiva una foto dei due risalente a ben 20 anni fa. "In questa immagine c'è l'Ambra dei tempi di Non è la Rai", si legge su Vip, "e un ragazzo con i capelli lunghi e lo sguardo furbetto che altri non è se non l'attuale fidanzato dell'attrice".

La foto è stata scovata dalla redazione di Vip sbirciando nelle pagine social di Quaglia. La rivista pubblicherà anche il post scritto dal fidanzato di Ambra a commento dell'immagine: "When we were young. Questa foto ha esattamente 20 anni!". Nello stesso post, Lorenzo ha anche aggiunto alcuni hashtag eloquenti: "#me#ambra#friends#forever". Un'amicizia che, due decenni dopo, è diventata passione. "Insomma, altro che colpo di fulmine", commenta Vip, "sono amici da una vita!".

Milano, 22 luglio 2016

Image
Image
Image
Image


--
www.CorrieredelWeb.it

Sodalizio delle Lady chef del Veneto


La cucina è rosa in VenetoNuovo sodalizio delle Lady chef Fic


Image22 Luglio 2016 - Il 13 luglio Claudio Crivellaro, presidente dell'Unione Cuochi del Veneto, organo territoriale della Fic-Federazione italiana cuochi, ha presenziato alla prima riunione delle Lady chef del Veneto, che sanciva ufficialmente il loro direttivo regionale. Cristina Andreola ricopre il ruolo di coordinatrice regionale, affiancata alla segreteria da Elena Pancotti e alla vicepresidenza da Anna Maria Pellegrino. Una prima riunione affollata e vivace, alla quale hanno partecipato anche Marina Grazioli, Lady chef di Verona, già coordinatrice dell'area Nord Italia, e Mirca Pillon, storica Lady chef di Treviso.

Image 
È stata una riunione conoscitiva ma anche organizzativa, che ha visto la presentazione di iniziative e progetti caratterizzati da un unico obiettivo, ovvero fare sistema, aprirsi al mondo, coinvolgere le giovani appassionate di cucina, conoscere nuove scuole di pensiero e promuovere idee che frantumino la quotidianità. Un presente che guarda al passato per costruire insieme un futuro di qualità e con grande passione.
La lettura dello Statuto delle Lady chef è iniziato sottolineando un compito molto importante, ovvero «l'intento di rendere merito alla figura della donna in cucina valorizzandone la professionalità̀, il lavoro e la dedizione». Obiettivi e compiti con un sostanziale peso specifico, sottolineati da questa riunione svoltasi per l'occasione presso l'Accademia delle professioni "Dieffe" di Padova, sede istituzionale dell'Unione Cuochi del Veneto.

«L'obiettivo del nuovo direttivo delle Lady chef Veneto - ha spiegato la nuova coordinatrice Cristina Andreola - è quello di rendere merito alla figura della cuoca, come evidenzia lo statuto, e valorizzarne la professionalità, contribuendo a dare un'immagine diversa delle cuoche, che spesso vengono identificate in coloro che realizzano una cucina casalinga e di basso profilo, ma al contrario sono delle professioniste che sempre più spesso dirigono le cucine di ristoranti molto affermati e segnalati da influenti guide gastronomiche».

«Cuoche donne dunque - ha proseguito la giovane Andreola - serie e qualificate professioniste che lavorano con passione e dedizione realizzando piatti di alta cucina anche grazie alla loro spiccata sensibilità femminile. Il nuovo direttivo sarà impegnato nel privilegiare il rapporto di collaborazione con tutte le organizzazioni del Sodalizio femminile di giurisdizione, nonché nazionale, in attività associative che privilegeranno la valorizzazione dell'enogastronomia di qualità del territorio e in attività di solidarietà».



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 21 luglio 2016

Rinoplastica. Le 10 cose che chi vuole un naso nuovo dovrebbe sapere

Chirurghi plastici e otorinolaringoiatri insieme al congresso Aicpe per parlare di rinoplastica, l'intervento per rimodellare la forma del naso


È un intervento di chirurgia plastica in cui non si interviene solo sull'aspetto estetico, ma anche su quello funzionale: spesso si ricorre al bisturi per risolvere problemi respiratori e, con l'occasione,  si interviene anche sulla forma del profilo.
È la rinoplastica, uno dei "classici" della chirurgia plastica, di cui si è  parlato nel congresso organizzato da Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica), che ha organizzato una sessione congiunta con l'Aicef (Associazione di Chirurgia Plastica Facciale) per approfondire il tema, nell'ottica di una reciproca crescita scientifica.

«Ridefinire la forma del naso, correggere la punta o diminuirne le dimensioni è il sogno di molti: quando si interviene chirurgicamente, tuttavia, non è necessario solo un approccio estetico» afferma Pierfrancesco Cirillo, segretario di Aicpe.

«La rinoplastica è la "regina" della chirurgia facciale - hanno detto per Aicef Armando Boccieri e il presidente Sebastiano Sciuto -. Un intervento di rinoplastica mal eseguito non comporta solo problemi estetici, ma anche e soprattutto di tipo funzionale, con dei risvolti anche psicologici». 

Ecco quindi un decalogo per chi sta pensando di sottoporsi a una rinoplastica.

1) II numero di rinoplastiche è in crescita. «Secondo i dati Aicpe ne sono state eseguite 27milanel 2014, il 13% in più rispetto al 2013» afferma Paolo Costa, socio Aicpe, chirurgo plastico esperto in rinoplastica.

2) Molto spesso non è solo una questione estetica, ma un intervento che corregge problemi funzionali come un setto deviato (rino-settoplastica). L'operazione può aiutare le persone a risolvere problemi respiratori o causati da un trauma o da malformazioni.

3) Diffidate di chi promette un naso nuovo in tre settimane. «Non è "solo una limatina per ridurre una gobbetta" - avvertono i medici Aicef -. La rinoplastica è un intervento da non sottovalutare: dopo l'operazione ci vogliono sei mesi per stabilizzare il risultato e almeno un anno per il recupero completo».                                           
                                                        
4) L'8-9% di interventi chirurgici al naso sono eseguiti per rimediare a un intervento precedente. E la percentuale è in crescita, a causa del numero sempre più alto di medici che eseguono questo intervento senza averne le competenze necessarie. «Quando il primo intervento va male, per i pazienti è un grosso problema non solo estetico e funzionale, ma anche dal punto di vista psicologico, anche perché il naso è una parte del corpo che non si può nascondere. Il secondo intervento è sempre un momento delicato e difficile, in quanto il paziente è scoraggiato dalla precedente esperienza» dicono Boccieri e Sciuto di Aicef.

5) La rinoplastica senza bisturi, eseguita con la medicina estetica, non è un'alternativa alla sala operatoria, ma ha dei limiti ben definiti. «Le iniezioni di idrossiapatite di calcio o acido ialuronico servono a modificare piccoli difetti del naso, ma non a ridurne le dimensioni. L'effetto ha durata limitata nel tempo (un anno e mezzo) e bisogna rivolgersi a esperti: anche con delle semplici punturine si rischia di comprimere i vasi e provocare una necrosi cutanea» afferma Costa.

6) Se eseguita da chirurghi poco esperti, la rinoplastica può causare serie problematiche respiratorie ed estetiche. State quindi attenti a chi tende a minimizzare le possibili complicanze.

7) L'intervento chirurgico dura da uno a due ore in anestesia generale o locale con sedazione assistita e si esegue anche in day surgery.  «Dopo l'intervento, il paziente deve indossare per 5/8 giorni una piccola ingessatura - spiega Costa -. I tamponi nasali possono essere in molti casi non utilizzati: non sono molto amati».

8) Prima dell'intervento bisogna sospendere l'assunzione di farmaci che possono favorire il sanguinamento e alcune terapie ormonali, qualora possibile.

9) Le tecniche di rinoplastica per uomo o donna cambiano. «Non solo il profilo è diverso nel caso di una donna, ma il chirurgo sceglierà anche un angolo naso-labiale che renda più femminile l'aspetto. Lunghezza e larghezza vanno modificati a seconda della morfologia del volto» affermano.

10) Si dice che il naso continui a crescere con l'età, questo ha alcuni fondamenti di verità soprattutto nei nasi lunghi e cadenti o con cartilagini alari molto importanti.




AICPE. L'Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (www.aicpe.org), l'unica in Italia dedicata esclusivamente alla chirurgia estetica, è nata nel settembre 2011 per dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Ad AICPE hanno aderito oltre 270 chirurghi in tutta Italia: oggi è una delle tre società di chirurgia plastica estetica più grandi d'Europa ed è gemellata con l'American Society for Aesthetic Plastic Surgery (ASAPS), la più importante società di chirurgia estetica al mondo.
Membri Aicpe possono essere esclusivamente professionisti con una specifica e comprovata formazione in chirurgia plastica estetica, accomunati da un codice etico comportamentale che li distingue dentro e fuori la sala operatoria. L'associazione ha elaborato e pubblicato le prime Linee Guida del settore, consultabili sul sito internet, che stabiliscono i fondamentali parametri operativi dei principali interventi.
Scopo di AICPE è tutelare pazienti e chirurghi plastici: disciplinando l'attività professionale con riferimento sia all'attività sanitaria, sia alle norme etiche; rappresentando i chirurghi plastici estetici nelle sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica.

AICEF: Fondata nel 1998, Aicef (Associazione di Chirurgia Estetica Funzionale Rino-Cervico-Facciale), raggruppa chirurghi specialisti in otorinolaringoiatria, in chirurgia plastica e in maxillo-facciale con specifiche competenze nella chirurgia del distretto nasale, facciale e cervicale con finalità funzionali, plastiche-ricostruttive ed estetiche.
La finalità dell'associazione è lo sviluppo di conoscenze scientifiche e di tecniche chirurgiche nell'ambito della sfera facciale. Un distretto di estrema complessità anatomica e funzionale, in quanto gli organi di senso sono localizzati a livello della faccia.

martedì 19 luglio 2016

Radio 24 Dalla parte delle Donne. Viaggio radiofonico nel Femminicidio

Alle 19.00 nel GR Radio 24 Dalla parte delle Donne

Viaggio radiofonico nel Femminicidio

il viaggio quotidiano delle giornaliste di Radio 24
per raccontare le sfaccettature di un dramma italiano

 


Tutti i giorni, fino al 30 luglio, su Radio 24, nel GR delle 19.00, le giornaliste dell'emittente news and talk del Gruppo 24 Ore raccontano i numerosi aspetti del femminicidio, un fenomeno che fa registrare, purtroppo, numeri molto alti. 


Nel 2015 sono state 128 le donne uccise in Italia, prevalentemente dal marito o dal compagno. 


I dati del primo semestre 2016 indicano un calo, all'interno però di un fenomeno ancora spaventosamente diffuso.


Linda Laura Sabbadini, pioniera della ricerca statistica al femminile, intervistata da Annarita d'Ambrosio su Radio 24, spiega  "c'è uno zoccolo duro della violenza che è quello dei femminicidi  e dello stupro e su questo dobbiamo agire, ma c'è una diminuzione  generale della violenza, quello che va sottolineato è che c'è un clima sociale che  è migliorato, di condanna sociale della violenza e le donne si aprono di più e si attivano di più per cercare aiuto" e prosegue: "il fenomeno non è recente, il problema è che noi abbiamo questa percezione perché se ne parla di più, sui giornali in televisione e quindi abbiamo  la percezione che sia in crescita, in realtà il fenomeno di violenza di genere contro le donne ha radici antichissime è un fenomeno strutturale e  dipende dalla volontà di dominio e possesso delle donne da parte dell'uomo. "


Di fronte a questi numeri e alle molte storie drammatiche portate alla luce dalla cronaca, le giornaliste di Radio 24 si sono messe al lavoro per raccontare le sfaccettature di un dramma italiano e sensibilizzare le donne al dialogo. Gli sviluppi temporali, la rete di aiuto e sostegno alle vittime, i meccanismi di riconoscimento, il ruolo dell'educazione, l'evoluzione della legge


Questi ed altri aspetti vengono affidati al dialogo tra le giornaliste di Radio 24 e gli specialisti, in un viaggio radiofonico in onda su Radio 24 fino al 30 luglio nel Gr delle 19.00 e su www.radio24.it, vuole essere il contributo alla comprensione e alla lotta contro la violenza sulle donne.



--
www.CorrieredelWeb.it

Niente forno, la pizza si cuoce al microonde in 3 minuti: la novità Bofrost che sta conquistando gli italiani

Un trancio che si toglie dal freezer e si prepara direttamente nel forno a microonde. 

Si può gustare dopo soli tre minuti e resta soffice e croccante. 


Una pizza calda, croccante e pronta in pochissimi minuti, senza la seccatura di dover accendere il forno nelle giornate di grande caldo. 

È la novità di Bofrost, prima azienda italiana nella vendita a domicilio di surgelati, che propone dei Tranci Express che si cuociono in tre minuti al microonde.

I Tranci Express Bofrost sono preparati secondo una nuova ricetta, che consente di preparare la pizza al microonde in soli tre minuti, mantenendo inalterata la fragranza e la croccantezza. 

Si tratta di un prodotto esclusivo che rivoluziona il modo di mangiare la pizza: rispetto al forno tradizionale, i tempi si riducono ulteriormente, anche perché non bisogna aspettare che il forno si riscaldi, ma si può mettere in microonde appena tolto dal congelatore. 

E il gusto è assicurato, perché la pizza resta soffice e gustosa: merito della qualità dell'impasto,sottoposto a una lievitazione lunga 24 ore, e della presenza nella confezione di un foglio alluminato studiato appositamente, che garantisce, durante la cottura, la croccantezza della base.

Il Trancio Pizza Express microondabile è disponibile in diversi gusti: oltre alla margherita, sono disponibili cinque ricette fra le più amate dagli italiani, prosciutto e funghi, vegetariana, tonno e cipolla, salamino, quattro formaggi

La preparazione è semplicissima: si inserisce direttamente la confezione, con il prodotto ancora surgelato, nel forno a microonde, e si cuoce per 3 minuti a 750 watt. 

Quindi si lascia riposare un minuto prima di servire.

I nuovi Tranci Express da microonde hanno conquistato gli italiani insieme con le pizze surgelate Bofrost: una pizzeria aperta 24 ore su 24 che è uno dei cavalli di battaglia dell'azienda.


bofrost* Italia – È la più importante azienda italiana della vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate senza nessuna interruzione della catena del freddo. 

Vi lavorano 2.400 persone in tutta Italia. Le sede centrale si trova a San Vito al Tagliamento (PN). 

A oggi, sono oltre un milione le famiglie italiane che apprezzano e conoscono i prodotti di bofrost* Italia. 

La qualità, il gusto e un eccellente servizio rappresentano i fattori di successo di questa azienda. 

www.bofrost.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI