Cerca in Tutto Donna

venerdì 31 gennaio 2014

Salvamamme e Giovani per Roma: il 02/02 per la 36° Giornata per la Vita

Salvamamme e Giovani per Roma insieme per la 36° Giornata per la Vita
In collaborazione con Rotaract Roma Parioli ed il JCI Roma Capitolina

Domenica 2 febbraio, in occasione della 36° Giornata per la Vita, si
terrà una solenne Celebrazione Eucaristica, presieduta da S.E. Mons.
Lorenzo Leuzzi, presso S. Maria in Traspontina alle ore 10,30.

Salvamamme e Giovani per Roma, insieme al Rotaract Roma Parioli ed il
JCI Roma Capitolina, accompagneranno tante mamme con i loro bebè alla
Parrocchia S. Maria in Traspontina - Borgo Sant'Angelo, dove saranno
benedetti i piccoli corredini ed i giocattoli che, ogni giorno,
vengono donati a migliaia di mamme, italiane e straniere, che, con
estrema difficoltà, crescono i propri bambini.

Le mamme e bimbi, poi, arriveranno a San Pietro per l'Angelus del
Papa, affianco a S.E. Card. Agostino Vallini, scortate, come sempre,
nel percorso dalla 'Protezione civile R.N.S. Monterosi' e 'Protezione
civile Fabrica di Roma'.

"Occorre - spiega Grazia Passeri - Presidente del Salvamamme - dare il
sostegno e l'amore di tutti alle mamme che non hanno rinunciato, per
povertà, al loro bimbo. Per questo è necessario partecipare alla
giornata nazionale per la Vita".

Andrea Chiappetta, Presidente di Giovani per Roma, ha sottolineato
che: "I giovani, con la loro carica positiva e tanta energia, vogliono
fare molto per chi, oggi, appare stremato e in un momento estremamente
duro".

Per info www.salvamamme.it

SAN FAUSTINO 2014

SAN FAUSTINO, IN ARRIVO LA QUATTORDICESIMA EDIZIONE

Torino, 31 Gennaio 2014. Mancano 2 settimane a San Faustino, Festa dei single.
Lanciata e promossa nel 2001 da Vitadasingle.net,
Sabato 15 Febbraio torna infatti la quattordicesima edizione della Festa.

Si tratta dell'appuntamento più importante
dell'anno per chi è single, quest'anno
organizzato a MILANO, ROMA, TORINO e CATANIA.

Ma come festeggeranno i single italiani?
Ecco in breve i programmi per San Faustino 2014, città per città:

Sarà Torino ad aprire i festeggiamenti (dalle h
19.45) con un "Aperitivo di San Faustino".
L'aperitivo è un trend che riscuote sempre più
successo tra i single, in quanto molto spesso,
finita la giornata, i single non hanno proprio
voglia di andare a casa (e magari devono anche cucinare...).
Quale miglior occasione, quindi, per un aperitivo
insieme a tantissime persone single e fare nuove stimolanti conoscenze?

Dopo Torino, alle h 20.15 sarà la volta di Milano
(la città con il maggior numero di single in
Italia), anche qui con divertente "Aperitivo di San Faustino".
Alle h 21 infine avranno il via gli eventi di
Roma e Catania, con una simpatica "Pizzata di San Faustino".
Durante queste quattro serate lo staff di
Vitadasingle.net organizzerà dei divertenti
social-game per dare la possibilità a tutti,
donne e uomini single, di rimanere in contatto al termine della serata.


Lontana dal diventare un "anti San Valentino", la
festa del 15 Febbraio promossa da
Vitadasingle.net dimostra di essere pensata come
una ricorrenza che ricopre anche un ruolo
sociale, puntando l'attenzione dei media sul tema single.
"Oltre a festeggiare, affronteremo importanti
tematiche legate allo status di chi è da solo"
commenta Marco Luca Greppi, ideatore di
Vitadasingle.net "come adozione, tasse, famiglie unipersonali ecc...
In particolare, sul primo di questi temi nei
prossimi giorni annunceremo l'avvio di una
campagna di sensibilizzazione su un argomento
assai delicato: la possibilità di adozione da parte dei single."


Sabato 15 Febbraio: un appuntamento immancabile
con la quattordicesima edizione, per dedicare
ancora una volta un'intera giornata agli oltre 12 milioni di single italiani.

Tutte le informazioni riguardanti l'appuntamento
sono disponibili in tempo reale sul sito www.vitadasingle.net
e su Twitter (http://twitter.com/vitadasingle).


Chi è Vitadasingle.net
Ideato nel Settembre 2000 da Marco Luca Greppi, è
il sito leader in Italia nell'organizzazione di
eventi per single, con quasi 800 incontri "live"
finora organizzati per oltre 75 mila uomini e donne single.
Vanta un database di 156 mila iscritti alle
diverse Newsletter tematiche e regionali.
E' presente in 13 regioni italiane, nei
principali capoluoghi come Milano, Roma, Torino,
Catania, Genova, Napoli, Bari, Firenze ecc...

Vitadasingle.net propone anche un'offerta di
vacanze per single rivolte ad un target
medio-alto di partecipanti che, in genere, hanno un'età tra i 28 ed i 48 anni.
Si tratta di viaggi e weekend durante tutto
l'arco dell'anno (nelle migliori località in
Italia ed all'estero) studiate espressamente per
i single, con soggiorno garantito in camera
singola senza supplemento, uomini e donne in
numero equilibrato, età omogenea all'interno dei gruppi.

Il sito è anche un contenitore di risorse e di
informazioni utili per chi vive da single:
all'interno sono presenti Canali tematici e si
possono trovare suggerimenti per vivere meglio
questa condizione di vita; un aiuto per chi,
tutti i giorni, si trova ad affrontare le
situazioni più disparate dell'essere single:
"Quali locali frequento stasera?", "Cosa potrei
cucinare?", "Cosa fare questo weekend?".

giovedì 30 gennaio 2014

Fiera wedding "Mille Miglia Sposi" 16 feb Museo Mille Miglia Brescia



Per i promessi sposi dell'area di Brescia e dintorni che desiderano prolungare la festa San Valentino con un weekend fuori porta, la fiera wedding "Mille Miglia Sposi" in calendario per domenica 16 febbraio dalle ore 10 alle 19 presso il Museo Mille Miglia di Brescia sarà un'occasione davvero speciale: la sala Mazzotti dello storico complesso museale dedicato alla leggendaria Freccia Rossa sarà allestita ad hoc per fare da sfondo a una mostra mercato dedicata alle coppie dall'anima più attiva e dinamica, amanti dell'avventura, dello sport e della velocità ma anche accomunate dalla passione per l'eleganza e l'eccellenza. Domenica 16 i migliori artigiani locali e selezionati professionisti del settore matrimonio metteranno la loro esperienza a disposizione delle coppie di sposi dalle esigenze più diverse, sia quelle più ambiziose e attente alle ultime mode e tendenze, sia quelle in cerca di un'idea originale per dare al proprio ricevimento un tocco di stile personale in più alle migliori condizioni di mercato. Tra le categorie presenti: abiti da sposa, fotografi e video operatori, fiori e allestimenti, partecipazioni, bomboniere, fedi nuziali, musica e intrattenimento, viaggi, liste nozze e tanto altro. In programma degustazioni di confetti e aperitivi - offerti dalla celebre etichetta Berlucchi, performance musicali live - tra cui quella di un ospite d'eccezione come l'artista jazz Gilberto Tarocco, prove gratuite di acconciatura e make-up sposa (prenotabili via sms al 3400877757 o via mail all'indirizzo fiere@sposimmagine.it), e nel pomeriggio una sfilata di abiti da sposa e cerimonia dal titolo "Conubium". La fiera sarà a ingresso LIBERO E GRATUITO, inoltre chi si presenterà all'ingresso con il biglietto di invito da uno degli espositori presenti avrà diritto a speciali omaggi e promozioni.

Rose da Fope per San Valentino


Non le solite rose, le classiche rose charmant, rosse, profumate.

Per San Valentino 2014 Fope consiglia rose molto speciali: preziose, importanti, intensamente simboliche per regalare emozioni forti, dal carattere acuto. Rose che portano al centro del discorso amoroso la magia dell’oro, della ricerca e dell’ingegno tipici del marchio Fope.

All’alba di questo nuovo anno è stata creata “Wild Rose”, collezione che rinnova nella forma un brevetto originale ed eccelso, Flex’it, che rende il gioiello flessibile e comodamente indossabile.

Un gioiello Fope regala l’intensità di un’emozione sincera grazie al nobile metallo, alla lavorazione accurata, ad un design che riscrive e rinnova di continuo una storia quasi secolare secondo una trama che non conosce il tempo che passa. La collezione “Wild Rose” è una nuova icona che si aggiunge alla gamma di lussuose seduzioni proposte da Fope disponibile in oro nei colori giallo, bianco e rosa, con o senza diamanti.


INFO: pressfope@pentastudio.it

www.fope.com



mercoledì 29 gennaio 2014

Essere genitori adottivi, parliamone: al via un ciclo di video conferenze dedicate



Le videoconferenze on line, condotte dalla dr.ssa Annarosa Pacini, pedagogista, grafologa, esperta di adozione, si terranno a mesi alterni, in modalità webconference, il primo martedì di ogni mese, alle ore 21. Avranno inizio martedì 4 febbraio 2014. La partecipazione alle conferenze è libera e gratuita, previa iscrizione fino ad esaurimento posti. Per un miglior approfondimento delle tematiche presentate i posti disponibili per ciascuna conferenza sono limitati. Le richieste di iscrizione devono essere inviate a: adoptando@encanta.it

Un’occasione per approfondire i tanti importanti aspetti dell’“universo adozione”. Quali sono i motivi che portano a decidere di adottare un figlio? In che modo è vissuta la genitorialità adottiva? Qual è l’atteggiamento dell’ambiente circostante (amici, familiari, conoscenti) e come può influenzare il percorso o la relazione con i propri figli?
Quali le difficoltà maggiori che si possono incontrare, perché si incontrano, e, soprattutto, come si possono risolvere?
Dalla creazione del legame affettivo alla gestione della quotidianità, dall’apprendimento della lingua all’inserimento scolastico, dall’interazione con i coetanei all’emozionalità dell’adolescenza: conoscere le specificità del linguaggio relazionale del rapporto genitori-figli nelle famiglie adottive significa poter aiutare i propri figli a crescere con serenità, ad affrontare e superare eventuali passaggi critici. Molti gli elementi in comune, molte le differenze: adottare un bambino piccolo richiede approcci diversi dall’adozione di un pre-adolescente; come pure diversa è l’influenza del Paese di provenienza, delle attese familiari e dell’ambiente sociale.
Momenti di riflessione che possono essere di aiuto anche per i genitori, i quali a loro volta, affrontano sentimenti e situazioni assai complesse, in cui devono confrontarsi con il proprio mondo interiore, con il mondo esterno, con la propria “idea” di figlio e con il figlio reale, con il desiderio di essere un bravo genitore e, insieme, il timore di non esserlo.
Senza dimenticare le tante questioni burocratiche, dall’iter pre-adottivo alle problematiche che si possono incontrare una volta tornati in Italia (dal recupero della storia clinica alla scelta della scuola), un vero e proprio percorso ad ostacoli.
Le conferenze introdurranno i temi salienti attraverso esempi, casi e risultati concreti.
Della durata di un’ora ciascuna, saranno condotte dalla dr.ssa Annarosa Pacini, pedagogista e grafologa professionista, giornalista, specialista in grafologia evolutiva®, comunicazione e formazione relazionale, formatrice, esperta di adozione e madre adottiva.
“Aver vissuto e sperimentato in prima persona l’iter del percorso adottivo come la validità, o meno, delle conoscenze e delle teorie sull’adozione – osserva la dr.ssa Pacini –, e contemporaneamente aver potuto utilizzare le mie competenze professionali per sostenere ed aiutare le coppie adottive, i loro figli, i docenti che vogliono favorirne l’inserimento scolastico, ha rappresentato negli anni un’ulteriore occasione di approfondimento e studio di queste tematiche, sulla base della quale progettare interventi formativi che possono fornire strumenti di grande valore per vivere la genitorialità adottiva con soddisfazione, di cui le conferenze rappresentano una sintesi molto significativa”.
Per informazioni sui contenuti è possibile contattare la dr.ssa Pacini al 339.6908960 o scrivere a: apacini@encanta.it
Per un miglior approfondimento delle tematiche presentate i posti disponibili per ogni conferenza sono limitati (max 3-4 coppie). Le richieste di iscrizione devono essere inviate almeno due giorni prima della data prevista per le conferenze a: adoptando@encanta.it . Si intenderanno accettate solo le iscrizioni che riceveranno conferma da parte della segreteria organizzativa.
La video conferenza del mese di febbraio si terrà martedì 4 febbraio dalle 21.00 alle 22.00. Per partecipare alle conferenze on line è sufficiente disporre di un collegamento ad Internet, e seguire le istruzioni che saranno fornite via e-mail.
Ulteriori informazioni collegandosi al sito: www.adoptando.it
Possono essere inviate richieste di partecipazione anche per le date successive (vedi calendario a seguire).
CALENDARIO DELLE CONFERENZE GRATUITE
Webconference - Conferenze on line
Martedì 4 febbraio 2014, ore 21
Martedì 1 aprile 2014, ore 21
Martedì 3 giugno 2014, ore 21
Martedì 5 agosto 2014, ore 21
Martedì 7 ottobre 2014, ore 21
Martedì 2 dicembre 2014, ore 21
Per un miglior approfondimento delle tematiche presentate i posti disponibili per ogni conferenza sono limitati (max 3-4 coppie). Le richieste di iscrizione devono essere inviate almeno due giorni prima della data prevista per le conferenze a: adoptando@encanta.it  Si intenderanno accettate solo le iscrizioni che riceveranno conferma da parte della segreteria organizzativa, con indicazione delle modalità per accedere alla conferenza on line (link e password riservata).

Quando il rossetto è hi tech: il caso di Art Cosmetics, l'azienda bergamasca di make up che cresce del 30% all'anno


Quando il rossetto è hi tech: il caso di Art Cosmetics,
l'azienda bergamasca di make up che cresce del 30% all'anno

Con i software integrati di Overlog e Tecnest ogni fase è stata informatizzata, garantendo più controllo, garanzia e qualità
Dal 2010 a oggi ha aumentato il fatturato al ritmo del 30% annuo, passando da 9 a 25 milioni di euro e da 40 dipendenti a 140. È il caso di Art Cosmetics, azienda di Bergamo specializzata nella formulazione, sviluppo, produzione e confezionamento conto terzi di prodotti per il make up.
Nata nel 1990, Art Cosmetics ha come punti di forza la qualità del prodotto, il processo produttivo made in Italy e il servizio al cliente. Nel 2010 è iniziata la crescita a doppia cifra, che ha portato in pochi anni ad aumentare il fatturato del 155%. Un salto in avanti che ha richiesto anche una sostanziale revisione dei processi di lavoro: gli artigiani del make up hanno fatto entrare la tecnologia in ombretti e rossetti. Per riuscirci si sono rivolti a Overlog, esperta in soluzioni di magazzino, e a Tecnest, azienda specializzata in soluzioni per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione e della supply chain, che hanno integrato i propri software arrivando così a gestire in modo completo e complementare tutte le fasi di produzione. Il tutto rispettando appieno le rigide normative ISO 9001 che riguardano il mondo della cosmetica.
L'informatica nel make up. Prima della "rivoluzione digitale", avvenuta nel 2010, Art Cosmetics gestiva la produzione e il magazzino in modo cartaceo: una situazione non più sostenibile con l'aumento degli ordini e del lavoro che ha richiesto un ammodernamento.
«Gli obiettivi del cliente erano ottimizzare la gestione dei processi di produzione, avere la tracciabilità dei prodotti, il controllo della qualità e delle lavorazioni- afferma Marco Quotadamo, Project Manager di Tecnest -. Per riuscirci, Art Cosmetics ha digitalizzato tutte le fasi di produzione, grazie a codici a barre presenti sui prodotti e a una decina di postazioni mobili con schermi touch affiancati alla produzione, interfacciati con i macchinari già presenti, come le bilance digitali per pesare i vari ingredienti. In sostanza sono stati automatizzati alcuni passaggi per renderli più funzionali».
A livello tecnico, Tecnest ha implementato la soluzione software J-Flex Process MES, che nasce per la gestione dei processi di produzione nell'ambito dell'industria di processo, che è stata integrata con il WMS SLIM2k di Overlog, per la gestione del magazzino e logistica permettendo di ottenere una soluzione integrata per una completa tracciabilità e controllo produttivo e logistico.
«Il sistema ha inoltre permesso di ottenere la tracciabilità e rintracciabilità delle materie prime e dei prodotti finiti, per gestire in modo efficiente i controlli in produzione e le verifiche post-vendita» sottolinea Giorgio Sinigaglia, responsabile del progetto Overlog.
Come nasce un rossetto. L'accoglienza al ricevimento merci è digitale: le materie prime e i semilavorati vengono sottoposti al processo di controllo di qualità, identificati con etichette e riposti in uno dei due magazzini. Quindi le informazioni sono allineate e integrate con il software di Tecnest: «In questo modo quando arriva un ordine si riesce a sapere in tempo reale se le materie prime sono già disponibili o quanto tempo è necessario per ordinarle - spiega Sinigaglia -. Quando arriva la richiesta di produzione, inizia la missione di prelievo: si prepara in magazzino la merce necessaria per inviarla al reparto produttivo, dove viene realizzato il semilavorato che poi rientra in magazzino per essere spedito al cliente che l'ha commissionato o per tornare al reparto produttivo per il confezionamento con il packaging brandizzato del cliente».
Per ogni cosmetico, il cliente fornisce una vera e propria "ricetta", contente il mix di materie prime necessarie per ottenere il prodotto desiderato. Il processo di produzione in Art Cosmetics è scomponibile in tre macro fasi: la pesatura delle materie prime, il loro incameramento delle stesse nei mixer per la preparazione dei bulk e il confezionamento.
«Nella fase di pesatura l'operatore si interfaccia con la bilancia per aggiungere gli ingredienti e rilevare se ci sono errori - afferma Quotadamo di Tecnest -. Le postazioni sono dotate di pannelli touch tipo tablet, in cui si può visualizzare la ricetta di preparazione: la bilancia "parla" al computer, e verifica che la materia prima utilizzata rispetti il giusto peso. Si crea così un legame di tracciabilità tra materie prime, ordine, bilancia e operatore di produzione. Si procede quindi con l'incameramento e la miscelazione delle materie prime in un mixer, le quali poi sono sottoposte a un controllo colore dal laboratorio. In qualsiasi momento è possibile visualizzare, direttamente dalle postazioni in ufficio, lo stato del processo di produzione in fabbrica, così che la direzione può verificare e controllare in tempo reale lo stato di ordini e della produzione. Infine si procede con il confezionamento, con il packaging brandizzato del cliente. La raccolta dati è automatica: in qualsiasi momento si sa chi sta facendo cosa e si riesce ad avere la tracciabilità dei prodotti».
I vantaggi. «Con questo sistema riusciamo non solo a gestire magazzino e produzione in modo efficiente, ma anche a rispondere con tempestività alle richieste dei nostri clienti attraverso la possibilità di visualizzare in tempo reale lo stato di avanzamento della produzione e le giacenze di magazzino- afferma Francesco Geuna, Innovation Manager di Art Cosmetics -. Grazie a Tecnest e Overlog l'implementazione del progetto è stata per noi semplice e indolore e, inoltre, la soluzione è stata di recente promossa dall'ente esterno certificatore della qualità che l'ha definita un importante punto di forza di Art Cosmetics».

Overlog (www.over-log.it): Azienda con sede a Buttrio, provincia di Udine, da oltre 25 anni (fino al 2007 come Satel Group srl) è specializzata nella realizzazione di sistemi avanzati di gestione per la logistica del magazzino. Grazie a una pluriennale esperienza nel settore e a un mix di competenze informatiche e logistiche, Overlog realizza soluzioni logistiche integrate di magazzino (WMS SLIM2k) che combinano semplicità d'uso, facilità di integrazione con i sistemi gestionali, accessibilità remota e condivisa delle informazioni per la gestione della tracciabilità e ottimizzazione dei flussi logistici aziendali.
Art Cosmetics (www.artcosmetics.it) fondata nel 1990, grazie ad un costante trend di crescita è riuscita, nel corso degli anni, a divenire un punto di riferimento nel panorama internazionale per lo studio, la formulazione e la produzione di make up conto terzi. Tra i suoi punti di forza si annoverano la continua innovazione nel campo della formulazione e delle tecnologie produttive ed il mantenimento dei più alti standard qualitativi. Ha la sede principale a Mozzanica (Bergamo), 4 sedi produttive e tre siti logistici; nel 2012 ha aperto uffici commerciali a New York e Parigi. Ha circa 160 clienti, tra cui brand conosciuti e di alta gamma, in Europa, Nord America, Medio Oriente, Asia ed Australia.
Tecnest (www.tecnest.it) Fondata nel 1987 con sede a Udine e a Cinisello Balsamo (MI), Tecnest è un'azienda specializzata nella fornitura di soluzioni informatiche ed organizzative per la pianificazione, il controllo e la gestione dei processi di produzione e della Supply Chain. Grazie alle grazie alle competenze sui processi di produzione e alla flessibilità delle soluzioni software della suite proprietaria J-Flex, da oltre 25 anni Tecnest è in grado di elaborare progetti e soluzioni per la gestione della produzione pensati per diverse realtà aziendali, sia nell'ambito della produzione discreta sia dell'industria di processo.

Guerra al pelo: come cambia il canone estetico per uomini e donne

Peli imbarazzanti:
come cambia il canone estetico per uomini e donne

Un sondaggio realizzato da No+Vello racconta come cambia il rapporto degli italiani
con il proprio corpo e con quello dell’altro sesso: un uomo depilato è considerato più sexy,
una donna che non presta attenzione a questi aspetti inguardabile


Roma, gennaio 2014 – Quella in atto sembra essere una vera e proprio guerra al “pelo”. L’ultimo sondaggio realizzato da No+Vello, il più grande franchising al mondo specializzato in trattamenti estetici avanzati, dimostra come stiano profondamente cambiando i canoni di bellezza e si stia affermando l’idea che un corpo per essere sano e seducente deve essere liscio e privo di peli.

“Dal sondaggio che abbiamo realizzato – afferma Antonello Marrocco, direttore generale di No+Vello – emerge che circa l’80% degli intervistati non esita a definire profondamente imbarazzante un uomo con la schiena pelosa o una donna con i baffi. E non meno teneri sono i giudizi verso chi, in modo più generico, non si prende cura di sé su questo fronte. Per oltre 55% degli interpellati una donna che non presta molta attenzione alla propria depilazione è inguardabile, e un 10% del campione pensa che manca di attenzione al prossimo. Insomma, una donna che non si depila offende gli altri (e se stessa)”.

Al contrario un uomo che si depila viene considerato dalle donne addirittura più sexy in quasi il 20% dei casi. E per un altro 55% delle donne intervistate l’uomo che sceglie di depilarsi, anche in modo permanente, fa una scelta che non intacca in alcun modo la sua mascolinità.

Secondo le stime di No+Vello, che conta più di 1000 centri in 15 Paesi e con oltre 100 solo in Italia – il fenomeno della depilazione è in costante aumento: solo nell’ultimo anno il mercato è cresciuto del 20%. Sono sempre di più, infatti, gli uomini che assieme alle donne, per ragioni estetiche (88.6%), sportive (5.39%) o sanitarie (3.92%), decidono di recarsi nei Centri No+Vello e sottoporsi ai trattamenti di epilazione.

Non è strano, dunque, che donne e uomini tendano ad abbandonare la ceretta e il rasoio in favore della depilazione permanente: dal sondaggio emerge chiaramente che questo sistema viene preferito perché permette risultati prolungati ed è indolore (44% delle risposte) e perché offre la sensazione di essere sempre in ordine (29.78% delle risposte).



San Valentino - idee regalo con la convenienza The Style Outlets

San Valentino 2014

 

Il regalo giusto per la tua dolce metà?

Nei The Style Outlets tante idee, ma anche qualità e convenienza

 

Milano, 29 gennaio 2014 – San Valentino è ormai alle porte. Castel Guelfo e Vicolungo The Style Outlets si preparano a offrire agli innamorati di ogni età tante idee regalo, con il vantaggio di costi ridotti dal 30% al 70%. Le proposte spaziano dall’abbigliamento agli accessori senza mai rinunciare alla qualità e all’esclusività che caratterizzano l’offerta The Style Outlets tutto l’anno.

 

 


 

 


martedì 28 gennaio 2014

Come imparare a cucinare i piatti tipici francesi

Ci sono tanti modi per gustare le tipiche pietanze della cucina francese, e con tutta probabilità il metodo migliore da seguire è quello di farlo durante una vacanza in terra transalpina, dove si può anche riuscire ad imparare come cucinare i vari piatti tipici. La prima cosa da fare è quella di organizzare le vacanze in Francia con una guida turistica online, dove trovare tutti i luoghi di maggiore interesse a livello gastronomico.

Una delle regioni francesi più famose per i suoi piatti è di sicuro la Provenza, dove il pesce è l'ingrediente di base, considerato che la regione è circondata in parte dal Mar Mediterraneo, ed ospita uno dei porti commerciali più importanti dell'intero continente europeo. Qui si può imparare a cucinare una delle zuppe di pesce più rinomate dell'intera Francia, la "bouillabaisse", per la quale si utilizzano fino ad una decina di specie di pesci diverse, e che cambia la sua ricetta a seconda della zona della Provenza scelta.

Poco distante dalla capitale Parigi si trova la cittadina di Provins, ricca di arte e di storia, e riconosciuta come uno dei patrimoni dell'umanità dall'UNESCO, un borgo dall'aspetto medievale nel quale ancora si respira l'atmosfera di quei tempi. Per gli appassionati di gastronomia è possibile seguire un corso di cucina medievale a Provins, nel quale imparare a preparare un pranzo tipico dell'epoca, senza tralasciare nulla, a partire dal'antipasto fino ad arrivare al dessert.

Per chi è abituato ai sapori forti, e vuole conoscere alcune delle pietanze dal gusto pungente della cucina Francese, le regioni che rispondono maggiormente a questi requisiti sono la Lorena e l'Alsazia, dove la maggior parte dei piatti, a base di carne di maiale, risente dell'influenza delle nazioni vicine come ad esempio la Germania.

Conoscere le usanze gastronomiche delle varie regioni francesi consente di imparare con facilità come cucinare i piatti tipici della tradizione culinaria, e portare quindi nella propria tavola un po' di quello charme che solo la cucina francese riesce a trasmettere.

lunedì 27 gennaio 2014

Depressione post-partum: colpite 4 donne su 10

La depressione post-partum colpisce 4 donne su 10. Lo dice un'importante studio belga

 

La depressione post-partum colpisce circa il 13% delle donne che hanno recentemente partorito, ma nel 38% di loro, i sintomi possono persistere a distanza di un anno dopo la nascita del bambino, anche a lungo termine, secondo uno studio condotto da Sara Casalin, dell'equipe di ricerca in psicologia clinica della Katholieke Universiteit Leuven (KU Leuven), un'università di lingua olandese situata nelle Fiandre, in Belgio.

Le donne che soffrono di depressione postnatale spesso sentono una grande tristezza, ansia e un senso di colpa nei confronti del loro bambino, che non si sentono alcun piacere da affrontare.

In generale, questo periodo dura da tre a sei mesi. Ma secondo un'analisi di 23 studi internazionali condotti tra il 1985 e il 2012, sembra che i sintomi si estendano a quattro donne su dieci con questo disturbo.

Le giovani madri single sono più a rischio. Ma altri fattori sono coinvolti: "salari bassi, un difficile rapporto con il partner o una storia di depressione svolgono un ruolo importante nello sviluppo della malattia e ciò tanto più se essi sono combinati," dice Sara Casalin.

Secondo la ricercatrice, i risultati di questo studio sono destinati ad accompagnare meglio la depressione post-partum e meglio informare le persone interessate.

Questo tipo di vera e propria patologia psicologica, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", viene spesso ancora sottovalutato, mentre in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, quelli che sono chiamati come altri fattori, stanno incidendo e non poco sull'accentuarsi di tale "piaga" anche nel Nostro Paese. Ecco perché, specie in questo particolare momento storico, è importante non abbassare la guardia e contribuire sia da parte dei familiari e delle persone care, ma anche dagli operatori sanitari, a far raggiungere alle madri, specie quelle più giovani, la consapevolezza della propria situazione psicologica sia per prevenire che per evitare l'acuirsi in caso di diagnosi di depressione post partum.

 


TUTTA COLPA DI FREUD Per Cinemamme venerdì 31 gennaio Porto Astra, ore 10


Per “CINEMAMME” , il piacere del cinema con i bebé, TUTTA COLPA DI FREUD,
venerdì 31 GENNAIO, CINEMA PORTO ASTRA, ore 10 .
In sala luci soffuse, volume basso, fasciatoio, scaldabiberon e park passeggini.
  • “Tutta colpa di Freud”, di Paolo Genovese, con Marco Giallini, Claudia Gerini, Anna Foglietta,Vittoria Puccini , Vinicio Marchioni, Laura Adriani.
    "Uno psicologo cinquantenne, Francesco, è stato lasciato solo dalla moglie ad allevare tre figlie e continua a farlo con grande amore e attenzione nonostante l'ultima abbia già compiuto 18 anni e la prima abbia superato i 30. Le tre figlie sono particolarmente sfortunate in amore...."

    Trama e trailer
    http://www.mymovies.it/film/2014/tuttacolpadifreud/
  • Con il Patrocinio del Comune di Padova – Assessorato alla Cultura e Ufficio Città Sane, Azienda Ospedaliera, Agis Triveneto e Nati per Leggere. Con l’essenziale e prezioso contributo di SocialDent. E la indispensabile collaborazione di Tote Adv, Il Mulino a Vento, Cinema Porto Astra, Remedia Internet Emotion Provider,  Feltrinelli
    Trovate gli aggiornamenti sul sito www.cinemamme.net www.portoastra.it e su FB
     
    Da CITTA’ DELLE MAMME – Padova.

    Cinemamme, MammeCaffé e Carrozine Carraresi  sono iniziative dedicate ai neogenitori e ai futuri genitori, pensate come un momento di svago,  informazione, e sostegno. Cinema, incontri in libreria, visite guidate,  insieme ai propri bimbi in età da allattamento, o al pancione,  per ritrovare il piacere di uscire e confrontarsi  con gli altri genitori e con gli esperti.  A disposizione, in ogni sede, fasciatoio,  parking carrozzine, angolo slow food per allattamento.

    I PROSSIMI APPUNTAMENTI
    FEBBRAIO   
    Venerdì 7 Cinema Porto Astra, ore 10-  Film: I segreti di Osage County,
    L'oscura, esilarante, e profondamente commovente storia delle caparbie donne della famiglia Weston. L'omonima pièce teatrale di Tracy Letts da cui il film è tratto ha vinto il Premio Pulitzer ed è andata in scena per la prima volta sul palco del leggendario Steppenwolf Theatre di Chicago nell'estate del 2007, prima di esordire a Broadway
     
    Venerdì 14, Mamme Caffè in Libreria Feltrinelli, ore 10,30
    Prof. Paola Milani,  Professore di Pedagogia o pedagogista esperta di educazione familiare: “Bambini che ce la fanno: magia o responsabilità di chi educa?”
    Presentazione di “Pentolino di Antonino” e il relativo quaderno pedagogico.   

    Venerdì 21, Mamme Caffè in Libreria Feltrinelli ore 10,30
    Prof. Mario Rossi , foniatra, docente al Corso di Laurea di Logopedia dell’Università di Padova: “Le disfunzioni orali, dentizione, alimentazione, sviluppo della parola” con l’intervento di Giovanni Gasparetto per la parte odontoiatrica, della Cooperativa Sociale SocialDent www.socialdent.org

    Venerdì 28, Mamme Caffè in Libreria Feltrinelli, ore 10,30
    Dott. Giorgia Golfetto , Dottore di ricerca in Scienze pedagogiche e Membro del coordinamento regionale “Nati per Leggere in Veneto”: “Leggere…che emozione!”

    Cinema e Libri, chiacchiere e caffè, per il piacere di riappropriarsi di un momento di svago insieme al proprio bimbo appena nato o ancora nel pancione  Proiezioni a misura di bebé al Porto Astra, con luci soffuse, volume basso e fasciatoio e incontri con esperti ed autori in Libreria, la  mattina del venerdì per  accogliere mamme e papà con bambini in età da allattamento, e anche le future mamme.   C’è  un fasciatoio per il cambio e un angolo “allattamento” che resta a disposizione per tutto il periodo della manifestazione. Passeggini e carrozzine possono essere “parcheggiati” all'interno.  Biglietto d’ingresso ridotto al cinema, gratuito in libreria. 
    Cinema Porto Astra, Zona Guizza, ampio parcheggio, fermata del tram “Assunta”.
    Libreria Feltrinelli, via S. Francesco, fermata del tram “Tito Livio”

    San Valentino: a 40 anni le emozioni più vere



    A QUARANT'ANNI PER SAN VALENTINO
    LE EMOZIONI PIÙ VERE SUL PORTALE ARISTOFONTE.COM


    Quarantenni alla ricerca dell'anima gemella se non avete ancora trovato la persona della vostra vita non preoccupatevi, ora basta solo cercarla nel luogo giusto: sul portale www.Aristofonte.com.

    In occasione di San Valentino è di nuovo boom di questo sito d'incontri dedicato agli uomini maturi desiderosi di trovare una ragazza 20-30enne di cui prendersi cura e, naturalmente, alle donne più giovani in cerca di uomini più grandi. Per fare breccia nel cuore di un'altra persona con queste aspettative basta connettersi.

    «Nel 2013 circa il 75% degli ex-single ha conosciuto il proprio partner proprio su Internet ed è per questo che Aristofonte.com registrerà un boom maggiore a qualunque altra iniziativa» sostengono gli ideatori di Aristofonte.com.

    Dai 40 ai 50 anni si apre un nuovo ciclo della vita degli uomini, in cui la sessualità e l'amore possono regalare grandi gioie e soddisfazioni. Innamorarsi a 40 o a 50 anni, dunque, su Aristofonte.com è possible. Anzi è proprio quando si è più maturi che l'amore può essere maggiormente capito e che le sue regole possono essere maggiormente apprese ed utilizzate.

    E anche le donne più giovani, oggi, preferiscono uomini più grandi. L'Italia ha anticipato questa tendenza con il portale www.aristofonte.com, il primo sito web ideato prevalentemente per favorire l'incontro di uomini maturi con donne più giovani.

    «Insomma le donne di oggi cercano un uomo maturo: un uomo con cui potersi confrontare, un partner che sappia anche ascoltarle e consigliarle» commentano i responsabili del portale Aristofonte.com.

    Il sito sta raccogliendo numerose adesioni sia tra il pubblico maschile che tra quello femminile, confermando così il fascino che esercita l'uomo maturo nell'immaginario femminile.



    --
    Redazione del CorrieredelWeb.it


    Uomo: tutto muscoli e niente cervello.

    Gli uomini hanno più difficoltà a ricordare rispetto alle donne. In particolare si scordano facilmente date e nomi.

     

    Gli uomini hanno meno memoria delle donne e sembra che la scoperta abbia un valore scientifico. A dimostrarlo sono dei ricercatori dell'Università norvegese di Scienza e Tecnologia, i quali hanno pubblicato i risultati sulla rivista Bmc Phsychology.

    Il professor Jostein Holmen e la sua squadra hanno coinvolto circa 37mila persone per portare a termine lo studio, a ognuna delle quali è stato sottoposto un questionario con nove domande riguardo alla capacità di ricordare.

    In particolare, è emerso che gli individui di sesso maschile si scordano più facilmente i nomi e le date. Per questo, ad esempio, fidanzati e mariti non si ricordano di anniversari e compleanni. Il responsabile della ricerca ha affermato poi che "si parla molto del fatto che le donne ricordino più degli uomini, ma non si è ancora capito il perché". Il motivo, dunque, "rimane ancora un mistero". Al di là delle facili battute, tipo che le donne, alla luce di tale ricerca dovrebbero essere più comprensive quando il proprio partner dimentica l'anniversario di nozze o di fidanzamento, Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", sottolinea il carattere scientifico dello studio che ci fa comprendere che in ogni caso i soggetti del gentil sesso siano più propense e probabilmente più facilitate intellettualmente a ricordare tali occasioni. 

     


    giovedì 23 gennaio 2014

    A S. Valentino lo specchio Horm da sfogliare come una margherita

     

     

     

    HORM - COMUNICATO STAMPA

     

     

    A San Valentino, lo specchio di Horm da sfogliare come una margherita

     

     

     

    M’ama o non m’ama? L'antico ma sempre attuale quesito, l’irrinunciabile frase che suona come un mantra che milioni di innamorati si pongono strappando a uno a uno i petali di una margherita.

     

    La risposta non la può dare un fiore, ma il significato di questo gesto, così dolce e in parte legato all’adolescenza, può essere un bellissimo regalo per mostrare alla persona che ci accompagna che non la diamo per scontata.

     

    Ispirata proprio a questa margherita dell’amore, la collezione Mamanonmama disegnata da Mario Botta per Horm, è composta da cinque specchi a forma di petalo da disporre insieme o singolarmente su un tavolo o appesi a parete. La cornice, in prezioso legno massello di salice nero, si sposa alla perfezione con la filosofia delle collezioni dell’azienda di Pordenone.

     

    Per ulteriori informazioni clicca qui.

     

    HORM

    In aramaico antico HORM significa “recinto sacro con diritto di asilo”.

    Questo recinto accoglie grandi maestri dell’architettura contemporanea (Mario Bellini, Mario Botta, Steven Holl, Toyo Ito, Matteo Thun), designer di fama internazionale (Todd Bracher, Karim Rashid), ma anche giovani artisti poliedrici (Sebastian Errazuriz) che, con l’esperienza degli artigiani HORM, contribuiscono allo sviluppo di prodotti di grande personalità che coniugano estetica, funzionalità e stupore.

    Vincitrice di tre compassi d’oro nel periodo di un decennio, l’azienda si pone ai massimi livelli nel panorama del design internazionale.

    Convegno sul femminicidio a Lecce

    Sabato 25 gennaio, ore 18.00, il Museo della Stampa di Lecce ospita "SE UCCIDI UNA DONNA UCCIDI ANCHE ME", convegno sul femminicidio e violenza sulle donne, a cura del Grifone Arte Contemporanea.

    Il femminicidio  è stato riconosciuto in Italia come un crimine di Stato. Stando ai risultati di questo studio sul triste fenomeno degli omicidi e violenze nei confronti delle donne, non ci sono sensibili differenze tra classi sociali e Nord e Sud del Paese. Purtroppo i dati sono allarmanti, e per prevenire questo dilagante fenomeno bisogna intervenire su vari ambiti, in particolare nei settori della formazione e dell'informazione.

    A portare la sua drammatica testimonianza, sarà presente al convegno Michele Rea, fratello di Melania, che afferma: "Sono vicende che colpiscono l'ambito familiare e diventano una tragedia non solo per la scomparsa del proprio caro, ma perché fanno mutare vorticosamente ed inaspettatamente la vita di una famiglia: persone segnate per sempre da un gesto disumano".

    Interverranno S.E. Mons. Lucio Renna - Vescovo della Diocesi di San Severo, Elsa Valeria Mignone – Magistrato, Maria Luisa Toto – Presidente Centro Antiviolenza "Renata Fonte", Ilaria Marinaci – Giornalista "Nuovo Quotidiano di Puglia".

    "Dinanzi alla grave piaga sociale della violenza sulle donne e sul femminicidio non si può restare indifferenti – ammonisce Mons. Renna - come se nulla accadesse, o come se quello che accade può interessare solo gli altri. Il convegno su quest'argomento ha lo scopo di sensibilizzare al terribile problema che attraversa il vissuto quotidiano, non solo della nostra Italia ma di tutto il mondo. Non si può ignorare la frequenza od addirittura la progressione esponenziale per numero di atrocità che caratterizza questa piaga. Io credo – conclude il Pastore della Diocesi, molto sensibile alla tematica -che il motivo di fondo possa individuarsi nel vuoto di valori che la nostra umanità sta creando con la perversa arte di disistima degli stessi e la perfida insinuazione che questi valori o non sono affatto tali o si potrebbero negoziare e sostituire con altri che, ipotizzando una strana e pericolosa forma di libertà, avvinghiano le spire velenose della cultura di morte".

     

    Museo della Stampa | p.tta Duca d'Atene 5 – Lecce |

    mercoledì 22 gennaio 2014

    Saldi senza stress con Iodosan


    Due appuntamenti da non perdere presso gli outlet McArthurGlen: un'area dedicata al relax e al massaggio anti-stress da provare tra un negozio e l'altro. Per scoprire i benefici della termoterapia e del massaggio che aiutano a rilassare la muscolatura.
    • 24/26 gennaio: Serravalle Designer Outlet (AL), ore 10 – 20
    • 31 gennaio/2 Febbraio: Castel Romano Designer Outlet (Roma), ore 10 – 20
    Inverno, tempo di saldi e shopping. E di dolori muscolari, se è vero che l'85% della popolazione italiana tra i 25 e i 54 anni -  pari a oltre 22 milioni di persone - soffre di dolori muscolari e una fascia consistente, 39%, ne soffre almeno 2-3 volte al mese, con maggiore frequenza nei periodi freddi. E non si registrano grandi differenze tra uomini e donne nella fascia tra i 25 e 54 anni. Un po' come per lo shopping, che raccoglie consensi trasversali e al quale però il 35% delle donne tra i sofferenti rinuncia proprio a causa di dolori muscolari (Fonte: ricerca duepuntozero/Doxa per IODOSAN).
    Per godersi tutto il piacere dello shopping di questi giorni, IODOSAN accoglierà i visitatori dei Designer Outlet McArthurGlen di Serravalle e Castel Romano in un'area dedicata dove sarà possibile sperimentare i benefici di un massaggio anti-stress e scoprire i vantaggi della termoterapia. Proprio a questi due metodi tradizionali e consolidati si ispira infatti la nuova linea di prodotti a marchio IODOSAN composta da IODOSAN DOLOACTION cerotti caldi e IODOSAN ACTION MASSAGE roll-on.
     
     
     
     

    martedì 21 gennaio 2014

    Vacanza benessere per tutta la famiglia al Piz Galin Grand Hotel in Trentino

    Trascorrere una vacanza “benessere” con i bambini, in un caldo Resort in montagna? Non è un sogno irrealizzabile grazie alla novità dell’inverso 2014 presso il Piz Galin  Grand Hotel in Trentino – Andalo.
    Parola di Bimbinvacanza.it, il portale dedicato alle vacanze per tutta la famiglia.
    Per mamma e papà sarà possibile rilassarsi e prendersi cura di se stessi in un’area Wellness con Piscina.
    Il  Piz Galin  Grand Hotel, inaugura un nuovo servizio per le famiglie con bambini piccoli  con la stagione invernale 2014. Un servizio di assistenza per i bambini da 1 a 3 anni. Per i genitori che vorranno godersi un paio d’ore in piena libertà e lasciare il loro bambino in totale sicurezza  al personale dell’hotel altamente specializzato.
    Gli animatori del PIZZI CLUB intratterranno i vostri bambini con laboratori, giochi in piena libertà e piccoli spettacoli nei 60 mq dell’area  dedicata ai piccoli ospiti.
    Una settimana in Trentino è una piacere sottile, che potrete accompagnare a lunghe passeggiate immersi nel bianco e ad una degustazione di vini DOC.

    Bimbinvacanza.it,vi segnala dal 9 al 16 febbraio 2014 uno sconto del 5% su tutte le prenotazioni con   Skipass bambini gratuito (I bambini nati dopo il 30/11/2005 hanno diritto ad uno skipass di 6 giorni gratuito se uno dei genitori né acquista uno di pari tipo e durata (1 skipass genitore = 1 skipass gratuito bambino). Ricordatevi che febbraio è il mese più bello per sciare!

    Disclaimer

    www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


    Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


    L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


    Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


    Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





    Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






    CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




    indirizzo skype: apietrarota



    CONTATTI