Cerca in Tutto Donna

mercoledì 29 maggio 2013

FESTA REPUBBLICA: COMUNE PALERMO DEDICA 2 GIUGNO ALLE DONNE


PALERMO, 29 MAGGIO 2013

FESTA REPUBBLICA: COMUNE PALERMO DEDICA 2 GIUGNO ALLE DONNE

NEL PARCO UDITORE, CONSIGLIERE PIANTERANNO UN PIOPPO ALLE 10

SPALLITTA, INIZIATIVE ALLE INSEGNA DELLA PROMOZIONE DELLE PARI OPPORTUNITA'

Il Comune di Palermo dedica la festa della Repubblica alle donne siciliane. Simbolo dell'importanza e della necessità di promuovere le pari opportunità in città, sarà una specie particolare di Pioppo, il Populus Alba, che, in occasione delle celebrazioni in programma domenica prossima, le consigliere comunali piantumeranno nel Parco Uditore, alle ore 10. L'iniziativa, promossa dall'Ufficio di Presidenza e dal Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo, Nadia Spallitta, dalle consigliere elette a Sala delle Lapidi, organizzata in collaborazione con le associazioni senza scopo di lucro 'U Parcu', 'Amunì' e 'Badside'ed il corpo forestale della Regione siciliana, è stata presentata, in conferenza stampa, a Palazzo delle Aquile. "L'iniziativa ha lo scopo di valorizzare la donna e il suo impegno e la sua professionalità al fine di sensibilizzare la società e dare un contributo contro ogni forma di violenza e di discriminazione – dice il Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo, Nadia Spallitta -, in una città nella quale anche in tempi recenti giovani donne innocenti hanno sono state vittime di inaccettabile violenza".
Nel corso delle manifestazione del 2 giugno, il Comune donera' delle targhe premio a quattro palermitane, che si sono distinte nel campo delle arti, delle professioni e dello sport. Saranno insignite del premio l'avvocata decano dell'ordine degli Avvocati di Palermo Caterina Giunta, su proposta del Consiglio dell'ordine, l'imprenditrice e vice presidente del gruppo Territorio-Donna di Confcommercio, Marcella Cannariato, su proposta dell'associazione di Palermo, l'atleta del Cus di Palermo Maria Tranchina, campionessa mondiale, europea e record italiano del lancio del peso nella categoria MF45.
Nel pomeriggio, invece, a partire dalle 17, nel Parco Ninni Cassarà, infatti, si svolgeranno alcune iniziative culturali ed un concerto alle 20,30.

Nadia Spallitta - Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo

 



SCARPE ROSSE DA TUTTA L’AUSER. L’ASSOCIAZIONE PARTECIPA ALLA CAMPAGNA “SCARPE SENZA DONNE” PER DIRE BASTA AL FEMMINICIDIO. SARANNO INVIATE ALL’AUSER DI SAN GIMIGNANO



Sarà San Gimignano con il suo duomo di straordinaria bellezza e patrimonio dell'Unesco, il protagonista della campagna di mobilitazione contro il femminicidio "scarpe senza donne". Un progetto itinerante, una campagna di sensibilizzazione internazionale e  diffusa di cittadini, scuole, associazioni, che sta attraversando tanti paesi e che ha assunto come simbolo le scarpe rosse, per ricordare le tante troppe donne uccise, ferite, violate giorno dopo giorno la maggior parte dei casi dai propri compagni, mariti, fidanzati.
"Aderiamo con grande convinzione a questa iniziativa ed invitiamo tutti i volontari, i soci dell'Auser di tutta Italia- sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa- ad inviare alla sede Auser di San Gimignano il maggior numero possibile di scarpe rosse. Sarà il nostro modo per dire che tutta l'associazione è in prima fila, mobilitata per contrastare un fenomeno odioso, estremamente preoccupante  per le dimensioni che ha assunto. Ci auguriamo – prosegue Costa- di  "invadere" San Gimignano di migliaia di scarpe rosse, un modo per aiutare le donne vittime di violenza ad uscire dal silenzio".
L'iniziativa è stata promossa dallo Spi regionale toscano, dal coordinamento donne Spi di Siena insieme all'Auser di San Gimignano. Il sindaco della cittadina, Giacomo Bassi, ha deciso di sostenere l'iniziativa mettendo a disposizione un magazzino per la raccolta delle scarpe. La raccolta terminerà nel mese di  settembre, quando il fotografo Duccio Nacci di San Gimignano realizzerà a titolo gratuito una serie di scatti artistici, quello che avrà il più forte impatto emotivo diventerà il manifesto simbolo della campagna e verrà diffuso su scala nazionale.
Le scarpe vanno inviate all' Auser di San Gimignano, via dei Fossi 4 – 53037 San Gimignano.
Per info: Presidente Auser di San Gimignano Marialuisa Farsi  0577-940460.

____________________________

martedì 28 maggio 2013

Violenza contro le donne, ratifica Convenzione di Istanbul. Amnesty: "Ora passaggio sollecito al Senato e immediata attuazione"

VIOLENZA CONTRO LE DONNE: LA CAMERA APPROVA LA LEGGE DI RATIFICA DELLA CONVENZIONE DI ISTANBUL.

AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA: 'ORA PASSAGGIO SOLLECITO AL SENATO E IMMEDIATA ATTUAZIONE'

Amnesty International Italia ha espresso soddisfazione per il voto con cui oggi la Camera dei deputati ha approvato la legge di ratifica della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul).
  
La Convenzione, adottata dal Consiglio d'Europa nel 2011, e' il primo strumento giuridicamente vincolante per gli stati in materia di violenza sulle donne e violenza domestica; contiene misure per la prevenzione della violenza, la protezione delle vittime e i procedimenti penali per i colpevoli; definisce e criminalizza le diverse forme di violenza contro le donne tra cui il matrimonio forzato, le mutilazioni dei genitali femminili, lo stalking, le violenze fisiche e psicologiche e la violenza sessuale.
 
'Il voto della Camera dei Deputati e' un primo passo avanti. Ci aspettiamo ora la rapida approvazione anche in Senato. Poi, perche' la Convenzione di Istanbul sia davvero uno strumento giuridico efficace, le sue disposizioni dovranno essere prese sul serio e puntualmente attuate nel nostro ordinamento' - ha dichiarato Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia.

Fermare il femminicidio e la violenza contro le donne e' una delle 10 richieste contenute nell'Agenda in 10 punti per i diritti umani che Amnesty International ha presentato a tutti i candidati e leader di coalizione, nell'ambito della campagna 'Ricordati che devi rispondere', nel corso della recente campagna elettorale. Tale richiesta e' stata sottoscritta da tutti i  leader delle formazioni che compongono l'attuale governo e da 117 parlamentari.

Per rendere piu' efficace l'azione contro la violenza sulle donne, Amnesty International Italia ha deciso di aderire a ''No more', la coalizione nazionale contro la violenza maschile sulle donne e il femminicidio.

ROMA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO "ONORA LA MADRE STORIE DI 'NDRANGHETA AL FEMMINILE": Presente ENZO CICONTE

Fattore Erre, il nuovo blog di Rubbettino Editore, in collaborazione con Barbadillo.it, organizza un ciclo di cinque incontri a ingresso libero, che si svolgeranno alla Libreria Enoarcano di Roma (via delle Paste 106). All'interno di Rigenerazioni, manifestazione fortemente voluta e sponsorizzata dal Fondo culturale londinese "Imago2", nella persona di Giuseppe Sciascia, si parlerà di politica, giustizia, immaginario, musica e diritti, sulla scia di alcuni libri pubblicati da Rubbettino Editore, con la partecipazione di autori, giornalisti, opinionisti e politici.

Tutti gli incontri saranno moderati da Paolo Silvestrelli

 

Martedì 28 maggio l'appuntamento è con "Onora la madre – storie di ndrangheta al femminile" (Rubbettino editore).

Intervengono l'autrice, la giornalista Angela Iantosca, Enzo Ciconte, storico e autore della prefazione del libro, Giovanni Marinetti, autore tv e giornalista.

Come è cambiato il ruolo della donna nella 'ndrangheta dai primi del Novecento a oggi? È davvero solo vittima? Da questa domanda prende le mosse il libro che mette in luce come le donne, sempre più, tirano i fili della 'ndrangheta, sostituendo gli uomini in caso di loro assenza, educando i figli ai valori cardine dell'associazione.

Quello che si compie è un viaggio in quella Calabria sconosciuta che si declina al femminile, attraverso i documenti, i riti, le tradizioni, la fede, le parole dei pm, degli storici, della gente, per arrivare ad affermare che la donna, da sempre, è asse portante di una delle organizzazioni criminali più potenti al mondo.

 

L'AUTRICE

Figlia di madre bergamasca e padre avellinese, nata a Latina nel 1978, vive a Roma. Laureata in Scienze Umanistiche presso l'Università La Sapienza, con una tesi in Storia Romana. Dal 2003 svolge attività di giornalista per diverse testate nazionali, fra cui F, di Cairo Editore, per il quale scrive storie di donne coraggiose. Già redattrice del quotidiano Pubblico di Luca Telese, scrive per Crime News, collabora con l'agenzia radio ARIS e ha una sua pagina sul blog di Rubbettino, Fattore Erre. Da aprile '13 collabora con il Legality Band Project, progetto di aggregazione sociale per lo sviluppo di un'economia sana e non drogata dalle organizzazioni criminali che rivolge una particolare attenzione ai giovani e alle scuole di tutto il territorio nazionale. "Onora la madre – storie di ndrangheta al femminile", edito da Rubbettino con prefazione di Enzo Ciconte, è il suo primo libro.





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


BIOMAKEUP, il riferimento della cosmesi biologica...



BIOMAKEUP, il riferimento della cosmesi biologica e naturale, ha testato i nostri prodotti. Date un occhiata!

http://biomakeup.it/classica/deva-la-medicina-ayurvedica-al-servizio-della-pelle/#comment-9705
DEVA: la medicina ayurvedica al servizio della pelle - Bio Makeup
Deva è un'azienda italiana che ha scelto di diffondere anche a livello nazionale i poteri della medicina ayurvedica, creando una linea cosmetica e di igiene personale.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 24 maggio 2013

Facciamo una pausa Caffè?. Ecco perchè l'uso della moka si estingue a favore delle Caffetterie in Franchising

<< A che bell'ò cafè, pure in carcere 'o sanno fa, co' à ricetta ch'à Ciccirinella compagno di cella ci ha dato mammà >> - testo tratto dalla canzone di Fabrizio De Andrè Don Raffae'. Secondo le leggende il caffè inizialmente era chiamato vino d'Arabia e aveva origini medio orientali. Nel 1819 l'invenzione della Cuccumella, una caffettiera ad uso domestico dotato di doppio filtro in grado di mixare il metodo turco con quello veneziano, rese il popolo napoletano maestro nell'arte della preparazione del caffè.
Si dice che il vero segreto sia nell'acqua o nella caffetteria "Napoletana DOC" come quella di Eduardo De Filippo nella scena sul balcone in "Questi fantasmi", ma in realtà tutto è incentrato su una tecnica tramandata di generazione in generazione. La magia sta nell' attenzione e l'amore rivolti alla miscela partenopea e alla sua tostatura al punto giusto che le imprime un colore più scuro e intenso.
Nonostante tutto però l'uso della caffettiera si sta estinguendo per due motivi: il maggiore acquisto di capsule per macchinette, anche in comodato d'uso, e la mancanza di tempo data dalla vita sempre di "corsa" che non permette al caffè di fuoriuscire dal beccuccio.
A Napoli il caffè è simbolo della tradizione così come il corno, la pizza e il mandolino. Ma oltre a dare la carica durante la giornata e creare l'effetto "risveglio", il caffè è fonte di socializzazione e a volte anche di business. L'uomo è un animale sociale pertanto ogni occasione è buona per concedersi una pausa dalla vita frenetica e fare una chiacchierata con qualcuno. Il film Benvenuti al Sud con Alessandro Siani e Claudio Bisio è l'esempio di come il caffè sia sinonimo di buona ospitalità e riunisca tutti.
Oggi stare molto tempo fuori casa per lavoro scaturisce nell'uomo il bisogno di volersi rilassare davanti una tazza di caffè dal tipo "espresso" a quello "macchiato", dal "ristretto" al "lungo" accompagnato da una ciambella, una graffa o una fetta di torta seduti ad un tavolo mentre si legge un libro o si sta al PC.
Seguendo questa nuova abitudine gli imprenditori riconoscono quanto sia vantaggioso investire sul franchising caffetteria in quanto viene considerata una grande opportunità di business.

Alessandro Romano
Web Agency Napoli

lunedì 20 maggio 2013

Caro bebe' quanto mi costi? Indagine Adiconsum/Klikkapromo.it: spesa mensile 230 euro, con offerte -40%



---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Ufficio Stampa Adiconsum <ufficiostampa@adiconsum.it>
Date: 20 maggio 2013 14:26
Oggetto: INFANZIA: Caro bebé, indagine Adiconsum/Klikkapromo.it: spesa mensile 230 euro, con offerte -40%
A: redazione-alternativa-sostenibile@googlegroups.com



Indagine Adiconsum/Klikkapromo.it

CARO BEBÉ, QUANTO MI COSTI?
TRA OMOGENEIZZATI E PANNOLINI, LA SPESA MENSILE SCHIZZA A 230€,
MA CON LE OFFERTE DEI SUPERMERCATI È POSSIBILE RISPARMIARE FINO AL 40%

Fra le città italiane confrontate da Adiconsum e dall'Osservatorio di Klikkapromo.it,
il prezzo dei prodotti per la prima infanzia varia di oltre 20 punti percentuali

 

Numerose analisi legano il calo delle nascite anche alla difficile congiuntura economica, a dimostrazione di quanto la crisi stia influenzando le scelte di vita delle giovani famiglie italiane. Se la vita è dura in coppia, fra affitti, tasse e caro carburanti, rischia infatti di diventare insostenibile se a queste voci di spesa si aggiungono prodotti costosi come pannolini e latte per neonati. Tuttavia è ancora possibile allargare la famiglia senza spendere un patrimonio, come ha rilevato l'ultimo studio sui prodotti della prima infanzia di Adiconsum e dell'Osservatorio Prezzi di Klikkapromo.it.

A dare una mano ai neogenitori ci pensano le offerte dei supermercati, che consentono di acquistare alimenti e prodotti per la cura dei neonati a prezzi scontati. A sostenerlo è l'associazione di consumatori, Adiconsum, e il più accreditato motore di ricerca delle offerte promozionali, Klikkapromo.it, il cui Osservatorio Prezzi ha stimato un risparmio del 40% su un paniere di articoli per neonati composto da: biscotti, latte in polvere e liquido, omogeneizzati alla frutta e alla carne, pannolini e salviettine. Prestando attenzione alle promozioni è possibile, infatti, tagliare il costo del carrello mensile dai 228€ iniziali a circa 144€. Firenze, la città più conveniente, è l'unica piazza a scendere sotto i 142€ mensili; mentre Bologna, con i suoi 146€, è più cara del 3% rispetto al capoluogo fiorentino. Nel mezzo si piazzano Milano e Roma con 142€, Torino con 144€, e Napoli con 145€.

L'indagine mette in luce anche notevoli differenze di prezzo sui singoli prodotti fra le città analizzate: basti pensare agli omogeneizzati a base di frutta, il cui prezzo per i bolognesi è maggiore del 25% rispetto ai romani e ai milanesi. Un altro caso clamoroso: a Napoli, lo stesso pacco di pannolini arriva a costare circa il 21% in più rispetto al capoluogo emiliano; stessa differenza fra Roma e Milano sul latte in polvere, con le coppie romane costrette a sborsare 1,50€ in più.

"Crescere un figlio è un impegno economico non indifferente e lo è tanto più in un periodo di crisi così prolungato che ha eroso i risparmi e diminuito il potere d'acquisto delle famiglie" - dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum -  "Le offerte possono aiutare senz'altro le famiglie a far quadrare il bilancio familiare. L'acquisto dei prodotti per l'infanzia, così come quello degli altri prodotti, deve essere sempre orientato a valutare in maniera corretta il rapporto qualità-prezzo, eliminando laddove possibile i prodotti non strettamente indispensabili".

  "La nascita di un figlio rappresenta spesso il momento in cui le scelte e i criteri di acquisto vengono ripensati per far quadrare il bilancio familiare. Non a caso, le visite su www.klikkapromo.it sono in costante aumento, le mamme sono fra le nostre visitatrici più assidue e i prodotti per l'infanzia sono in cima ai prodotti più cercati. Un esempio su tutti? I pannolini, un prodotto dal costo unitario molto elevato e che tra l'altro, secondo i dati del nostro Osservatorio Prezzi, ha subito un rincaro del 5% rispetto allo scorso anno" – dichiara Luciano Mazzone, fondatore di Klikkapromo.it

giovedì 16 maggio 2013

VIOLENZA DONNE: CATTANEO (ANCI), TRASFORMIAMO PROGETTI IN SERVIZI PERMANENTI SUI TERRITORI

 

VIOLENZA DONNE: CATTANEO (ANCI), TRASFORMIAMO PROGETTI IN SERVIZI PERMANENTI SUI TERRITORI

 

''Trasformare le progettualita' in campo per contrastare la violenza sulle donne in veri e propri servizi, esigibili e permanenti all'interno dei nostri territori, all'interno di tutti i Comuni''. Cosi' il Presidente facente funzioni dell'ANCI, Alessandro Cattaneo, sintetizza il ruolo che l'Associazione vorra' svolgere nell'ambito del protocollo d'intesa firmato oggi tra ANCI e D.i.Re., l'Associazione nazionale dei Centri contro la violenza sulle donne.

Il protocollo, in particolare, si pone l'obiettivo di ''promuovere l'inserimento nei Piani sociali di Zona di un Centro antiviolenza in ogni ambito territoriale e di una Casa di accoglienza per donne maltrattate in funzione del numero degli abitanti, prevedendo per questi servizi finanziamenti congrui e stabilita' nella gestione''. Tra gli obiettivi, anche quello di mettere in rete nel sistema dei servizi sociali i diversi interventi per combattere la violenza maschile contro le donne.

Per il Presidente Cattaneo e' necessario uno sforzo collettivo perche' ogni intervento ha dei costi: ''la trasformazione dei progetti in servizi senza un adeguato stanziamento di risorse – ha affermato - rischia di rimanere una mera petizione di principio. Penso allo Stato, con il piano nazionale antiviolenza, che venga ben dotato delle risorse necessarie a coprire il territorio nazionale, ma anche con un'inversione di tendenza rispetto al taglio sistematico del Fondo nazionale per le Politiche sociali, oggi praticamente azzerato. E penso anche alle Regioni, che hanno il compito di legiferare e programmare l'intervento sociale. Infine i Comuni, che hanno la responsabilita' di gestire gli interventi, in partenariato con soggetti pubblici e privati''.

"ANCI e la Rete D.ire. – ha aggiunto la delegata ANCI alle Pari Opportunita', Alessia De Paulis - stanno collaborando per la realizzazione di un vademecum destinato agli operatori dei servizi sociali, per offrire loro azioni da mettere in atto in caso di intercettazione di una donna vittima di violenza. Il Vademecum –prosegue De Paulis – e' il primo strumento nazionale offerto agli operatori sociali, e non solo, che analizza sinteticamente tutti gli aspetti legati alla violenza maschile contro le donne: dagli effetti della violenza sulla salute delle donne (conseguenze fisiche, psicologiche e comportamentali), agli aspetti per riconoscere i casi di violenza (identificazione degli indicatori di rischio, valutazione dei sintomi fisici e psichici nella donna). Il Vademecum fornisce anche le modalita' per intercettare la violenza di genere e le buone pratiche per l'accoglienza. Uno spazio e' anche dedicato al riconoscimento delle situazioni di violenza domestica, purtroppo un fenomeno assai diffuso, e alle conseguenze sulla madre nel suo rapporto con i figli e  sull'equilibrio psicofisico del minore''.

 

 

Roma, 16 maggio 2013

 

 


martedì 14 maggio 2013

Cresce l'attesa per la fiera "Franchising Nord" al Piacenza Expo.

Fervono i preparativi per il consueto appuntamento con "Franchsing Nord", che si terrà il 25 e il 26 maggio al Piacenza Expo organizzata da Quickfairs e Be the boss, considerata dagli addetti a lavoro come un evento a cui non poter mancare.
"Giunta alla terza edizione, Franchising Nord è ormai considerata la fiera dei potenziali franchisee, cioè delle persone che sono interessate ad aprire un negozio in franchising - spiega Giovanni Bonani, co-fondatore di BeTheBoss, sito leader del settore - e a dispetto delle norme, attira giovani e meno giovani da tutta l'Italia, perfino dalle isole. Abbiamo circa 100 mila lettori registrati al sito, gente che ha capito come ormai sia impossibile pensare in termini di posto fisso di lavoro, e che una soluzione è rappresentata dalla auto-imprenditorialità".
Numerosi gli argomenti che interesseranno i partecipanti alla fiera; i temi "caldi" che verranno dibattuti riguarderanno le scelte del nuovo Parlamento in materia di emergenza occupazionale e aiuti a sostegno della fragile economia nazionale incentivando e motivando i giovani all'auto imprenditorialità quale unica risorsa per poter uscire, seppure gradualmente, dalla crisi economica.

Un pò di dati su Franchising.

I numeri sono chiari, negli ultimi anni sono stati aperti 54.000 punti di franchising che hanno creato nuovi posti di lavoro per 186.000 persone, inoltre, grazie a questo trend crescente, numerose sono state le aziende che hanno puntato all'internazionalizzazione aprendo punti vendita all'estero. Attualmente si contano 7.342 store in Franchising Italiani, fuori dai confini nazionali.
Possiamo quindi affermare che il franchising sta diventato il settore di punta dell'economia nazionale e non solo, fungendo da traino e creando nuovi posti di lavoro in questo periodo di grave stallo in cui si trova l'economia Italiana.
Questa affermazione è possibile dopo aver studiato con attenzione i dati sopracitati che analizzano l'andamento delle attività di franchising negli ultimi anni. Attualmente grazie a questi incoraggianti numeri possiamo fare un bilancio più che positivo riguardante il settore e la ripresa economica in generale, e lasciarsi ad affermazioni di questo tipo, in un'economia in difficoltà come quella Italiana, è già un piccolo trionfo.

I settori in trainanti.

Attualmente le tipologie di franchising maggiormente richieste sono: franchising ristorante ed il franchising legato al mondo dell'abbigliamento declinato in ogni forma (intimo, calzature, costumi da bagno,ecc.). Come sempre, i potenziali affiliati sono indubbiamente attratti dalla possibilità di poter avviare una attività imprenditoriale in modo semplice, ottimizzando quindi i costi e riducendo soprattutto i rischi in quanto il franchisor offre, grazie alla propria realtà aziendale consolidata, un Know how altamente specializzato e la gestione del marketing e della comunicazione ai nuovi arrivati.
In conclusione, il salone Franchising Nord 2013 rappresenta sicuramente un opportunità concreta che grazie al suo format permette di incontrare in prima persona i protagonisti attuali dello sviluppo economico Italiano.

Alessandro Romano
Web Agency Napoli

lunedì 13 maggio 2013

Tutti i gustosi preparati Dieta Dukan online su Amicafarmacia



Amicafarmacia.com prosegue nel suo intento di proporre online ogni settimana nuovi prodotti ed offrire in questo modo un catalogo sempre più ricco e completo.

L'ultima novità è rappresentata dalla Dieta Dukan: gustosi preparati per dimagrire naturalmente e velocemente, stabilizzando i risultati ottenuti.

Amicafarmacia.com offre la linea completa di alimenti ricchi di crusca d'avena, il componente base di tutta la dieta Dukan e delle sue 4 fasi (ATTACCO CROCIERA CONSOLIDAMENTO STABILIZZAZIONE):  dai classici biscotti con gocce di cioccolato alle barrette gusto cioccolato, ma anche il nuovo Shirataki di konjac o l'agar agar in polvere.

Il tutto ovviamente con i soliti vantaggi offerti da Amicafarmacia che permette una consulenza online gratuita con lo staff di farmacisti e la consegna in 24/48 ore in tutta Italia

martedì 7 maggio 2013

Private Griffe tra i consigli di Alessia Marcuzzi per il cambio armadio



Private Griffe tra i consigli di Alessia Marcuzzi per il cambio armadio

Alessia Marcuzzi invita le lettrici di Lapinella.com su Private Griffe, per rinnovare il guardaroba in vista dell'estate 2013 con capi griffati a prezzi sempre convenienti.



Private Griffe, il primo private marketplace in Italia di accessori di lusso e abbigliamento firmato, diventa protagonista del blog Lapinella.com, con un post scritto da Alessia Marcuzzi che invita le lettrici ad iscriversi alla Fashion Community, partecipare come seller vendendo i propri capi moda e fare un restyling del guardaroba a prezzi d'occasione per il cambio armadio primavera/estate 2013.

Alessia Marcuzzi è entrata da qualche tempo a far parte del primo social network di shopping di lusso consumer-to-consumer e consiglia la piattaforma www.privategriffe.com per trovare abbigliamento e accessori di marca ad ottimi prezzi, con la possibilità di acquistare qualche nuovo capo e prepararsi al cambio stagione.

La conduttrice e show-girl italiana ha anche pubblicato sul proprio blog Lapinella.com alcune foto con un look primavera estate trovato su Private Griffe e composto da una borsa Stella McCartney a secchiello color beige, una giacca moda Aquilano Rimondi in seta color bianco, modello sahariana con martin gala e decorazioni in lurex, perfetta da indossare sia di giorno che di sera, e un paio di decolletes firmate Christian Louboutin, in camoscio e lurex con tacco 12,5 cm.

Tramite il proprio blog Alessia Marcuzzi invita le “Pinelle” ad iscriversi a Private Griffe per segnalare i capi più interessanti della primavera/estate da mettere nella wishlist e per condividere idee, tendenze fashion e trend più in voga.

Alessia Marcuzzi spiega inoltre come sia possibile creare un profilo, diventare delle seller, aprire una boutique virtuale e partecipare attivamente alla prima innovativa Fashion Community, dove vendere e acquistare accessori moda, gioielli, scarpe firmate e abbigliamento selezionato accuratamente dal team di Private Griffe che garantisce la qualità di ogni articolo.
Su LaPinella.com viene messo in evidenza come, grazie al meccanismo di Private Selling, si possa rifare il cambio di stagione con marchi noti a prezzi contenuti.

Come altre celebrities presenti su Private Griffe, anche Alessia Marcuzzi ha deciso di abbinare il concetto di moda a quello di charity, con un'area privata sulla piattaforma in cui mettere in vendita alcuni dei propri capi devolvendo il ricavato in beneficenza a favore di associazioni che si occupano della promozione di progetti solidali sul territorio.

Per la stagione estiva ormai alle porte e per rinnovare l'armadio con capi lusso si sceglie fra le tante occasioni convenienti proposte nello shopping online di Private Griffe.


Per informazioni e contatti:
PrivateGriffe
Via Felice Casati, 20
20124 Milano
info@privategriffe.com
www.privategriffe.com

La diffusione online del presente comunicato stampa è a cura di Scribox.it

mercoledì 1 maggio 2013

Idee per vivere il primo mare con il tuo bebè


Se avete un bimbo piccolissimo e vi apprestate a portarlo al mare per la prima volta preparatevi a vivere un'esperienza unica ed indimenticabile. 
Le vacanze sono un momento di gioia e relax per tutti, anche per i più piccoli. Bisogna, però, organizzarle con grande attenzione. Un bambino al primo anno di vita ha, infatti, esigenze particolari. 
Il mare, soprattutto durante il mese di giugno, è una destinazione perfetta anche per i bebè: l'importante e scegliere una destinazione non troppo lontana da casa (non è il caso di far affrontare al vostro piccolo un viaggio lungo e stancante solo per una vacanza). 
Mettetevi in viaggio la notte o al mattino presto. Durante il tragitto, prendetevela comoda: fate soste frequenti per cambiarlo, dargli da mangiare o, semplicemente, per farlo sgranchire. 
Scegliete un residence o albergo in una zona tranquilla, possibilmente con giardino o non troppo distante da parchi o pinete. Preferite family hotel o alberghi baby friendly. Queste sistemazioni sono dotate di tutto il necessario per rendere confortevole il soggiorno dei loro piccoli ospiti (e di conseguenza anche il vostro) 
Molti puericultori sconsigliano di portare in spiaggia bambini di età inferiore ai 10/12 mesi. In effetti, un bambino troppo piccolo non solo non si gode il mare, ma può esserne addirittura infastidito. 
Se decidete di portare il vostro cucciolo in riva al mare scegliete le prime ore del mattino o il tardo pomeriggio. Da evitare assolutamente l'esposizione al sole tra le 11 e le 16. 
I bimbi hanno una pelle molto delicata che necessita di un'alta e costante protezione: utilizzate, dunque, sempre una protezione solare specifica. Ricordate di ripetere l'applicazione ogni paio d'ore.Fategli poi indossare un cappellino per il sole e degli occhiali scuri per proteggergli gli occhi. 
Con il caldo, aumenta il rischio disidratazione: il vostro piccolino dovrà bere frequentemente. Non dimenticate, dunque, una borsa frigo con acqua naturale e succhi di frutta. 
Una giornata al mare è, per i bambini, una novità. E, per quanto piacevole, può risultare stancante. Dopo la spiaggia, dunque, fategli un bel bagnetto. In questo modo laverete via dalla sua pelle granelli di sabbia e residui di sale (che potrebbero causargli irritazione), inoltre, lo rilasserete. 
Quando lo preparate per la nanna, poi, coccolatelo un po' con una crema idratante e lenitiva ed assicuratevi che nella stanza non vi siano insetti o zanzare che possano infastidire il suo riposo. Non applicategli però dei prodotti anti-zanzare! 
Infine, non dimenticate mai che il primo mare di un bebè sarà la straordinaria occasione per trascorrere del tempo insieme. Cercate, dunque, di rilassarvi e non impazzite cercando di avere tutto sotto controllo: non ci riuscirete. Tanto vale, lasciare a casa inutili preoccupazioni e godersi del tempo prezioso con il proprio bambino!
Guarda tutte le nostre offerte vacanza su www.bimbinvacanza.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI